Milan, Pioli ha firmato: “Rispetto i tifosi hanno diritto di criticare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:15

Notizie Milan: Pioli è arrivato in Casa Milan

Notizie Milan: Pioli è arrivato in Casa Milan. Stefano Pioli è il nuovo allenatore del Milan. L’ufficialità è arrivata con una nota del club che ha scelto il tecnico emiliano per sostituire Marco Giampaolo dopo 7 giornate. Attualmente i rossoneri sono decimi in campionato con 9 punti; il bilancio è di 3 vittorie, 0 pareggi e 4 sconfitte. Pioli ha firmato un contratto biennale

. Adesso è il momento della firma del contratto e la definizione degli ultimi aspetti burocratici.

Notizie Milan: Pioli oggi a Milanello

Primo impegno la conferenza stampa poi il tecnico si sposterà nel primo pomeriggio a Milanello dove sarà presentato ai tifosi e alle ore 15.30 guiderà il primo allenamento con la nuova società.

Ore 11.35 Stefano Pioli è il nuovo allenatore del Milan. L’ufficialità è arrivata con una nota del club che ha scelto il tecnico emiliano per sostituire Marco Giampaolo dopo 7 giornate. Attualmente i rossoneri sono decimi in campionato con 9 punti; il bilancio è di 3 vittorie, 0 pareggi e 4 sconfitte. Pioli ha firmato un contratto biennale

La conferenza stampa

Ore 13.05 inizia l’era Pioli come allenatore del Milan. Ecco le prima frasi in rossonero del tecnico. Parla per primo Ivan Gazidis il quale si esprime in inglese e sottolinea come l’attuale gestione ha salvato “Decisione non presa a cuore leggero. Il Milan dalla bancarotta. Potevamo ripartire dalla Serie D. Ma ci vuole pazienza e puntiamo a lavorare per riportare la squadra dove merita. La prova è la volontà di investire 1.2 miliardi di euro nel nuovo stadio” Boban: “Un cambio di allenatore è una sconfitta per tutti noi ma ora faccio in bocca al lupo a Stefano e sono sicuro che remeremo tutti dalla stessa parte”. E poi il turno di Stefano Pioli.

Entusiasmo “Mi preparo a questa avventura con grande entusiasmo sono stato chiamato da un grande club e con la convinzione di poter fare un buon lavoro i giocatori hanno buone potenzialità.”

I tifosi “Grande rispetto per i tifosi che hanno diritto di critica e sarà uno stimolo per fare bene. Devo lavorare sulla testa dei giocatori e sulla disposizione in campo. Sfrutterò al massimo i prossimi dieci giorni”

Maldini spiega la scelta di Pioli: “La cosa con Giampaolo non funzionava nonostante la stima che avevamo per lui. Noi vogliamo essere protagonisti in questa stagione non la consideriamo persa. Per questo a malincuore abbiamo scelto Pioli”

Il lavoro di Giampaolo “Marco ha impostazioni diverse dalle mie ed è chiaro che dovrò essere bravo a far arrivare le mie idee il prima possibile ai giocatori. Ma partiamo da un bel livello sia a livello tecnico e morale e grazie a Giampaolo troverò la squadra con una cultura del lavoro. E voglio far giocare alla squadra un calcio che sentono vicino. Io devo dargli solo forza e coraggio per mettere in campo le loro qualità”.

Social “Sui social sfondate una porta aperta, non li uso poi ognuno è libero di esprimere la propria opinione. Parliamo di nulla rispetto al mio passato è come confondere un ragazzo di 13 anni con i capelli con un uomo adulto e maturo. I giudizi dovranno essere su quello che devo fare e non su cosa pensavo da bambino”

Maldini sulla scelta: “siamo sereni e in linea con le scelte e le possibilità della Società. Non siamo qui ad aspettare dieci anni per tornare competitivi. Stiamo lottando per venirne fuori e ci mettiamo la faccia siamo professionisti da quando avevamo 16 anni e questo e solo un nuovo momento della nostra Vita. E sia io che Zvone la pensiamo allo stesso modo” Boban: “Quello che non si deve fare è quello di non riuscire a fare meglio. Poi se si sta davanti a un muro e capisci che non puoi fare altro si può lasciare salvando la faccia e tenendo la dignità”

Una squadra vera “Lotteremo per raggiungere i migliori risultati possibili abbiamo un passato glorioso ma un presente che deve essere all’altezza. Dobbiamo diventare una squadra vera coesa il prima possibile”.

All’altezza del passato “Mi adatto alle caratteristiche dei giocatori, io sono un insegnante, devo farli migliorare. Qui ci sono tante qualità che dobbiamo fare esplodere. Dobbiamo fare di tutto per riconquistare i nostri tifosi che stanno li ad aspettare le nostre prestazioni. Dobbiamo essere alla loro altezza”

Subentro anomalo “Ho visto tutte le partite anche se mi hanno contattato solo lunedì scorso. Ma al di la delle partite mi interessa di entrare nelle loro teste. Io sono molto esigente con me stesso e con i miei giocatori. Non sopporto superficialità la poca volontà e la propria ambizione. Subentro a 31 partite dalla fine abbiamo spazio e tempo per migliorare”.

Spalletti Boban: “Io non parlo di Spalletti abbiamo scelto Pioli”

Massara sull’esonero: “Giampaolo ha messo tutto se stesso i risultati non sono stati in linea ma abbiamo ritenuto che ci fossero margini per migliorare e questi margini possono essere sviluppati da Mister Pioli”

Le scelte tecniche: “Ci sono qualità tecniche giocatori che possono risolvere la partita mix di qualità tecniche e fisiche per un calcio intraprendente ed efficace”. “So che tipo di interpretazione alla gara voglio dare io mi piace pensare che il mio modo di giocare sia per giocatori che hanno l’entusiasmo di stare qui”.”Ora importante è conoscerci e cominciare bene”. “Piatek è un bomber e spesso è condizionato dal lavoro della squadra più giocheremo più bene più lo aiuteremo a segnare e con lui altri che dovranno alzare il numero dei gol complessivi. Paquetà è una mezzala completa mi piace spostare i giocatori tra le linee nel match e con lui potrò farlo. Abbiamo le caratteristiche giuste per il mio gioco”.