Calciomercato, Ricksen muore per la SLA: una nuova vittima tra i calciatori

| 18/09/2019 16:00

Calciomercato Ricksen è morto a 43 anni vittima della Sla. La terribile sindrome laterale amiotrofica fa un’altra vittima nel mondo del calcio. Fernando Ricksen, ex difensore olandese di Alkmaar, Glasgow Rangers e Zenit San Pietroburgo, è stato stroncato dal male  contro cui combatteva da diversi anni. Calciomercato Ricksen

Calciomercato Ricksen vittima della SLA

A dare il triste annuncio in un comunicato è stato il club scozzese con il quale Ricksen ha giocato per sei stagioni, vincendo due campionati e due coppe nazionali e diventando un beniamino dei tifosi. Nel 2006 aveva lasciato i Rangers per trasferirsi allo Zenit in Russia, dove ha vinto un campionato, una coppa Uefa e una Supercoppa europea. La Sla gli era stata diagnosticata nel 2013.

Notizie, la rivelazione del male

Lo scorso giugno, Ricksen aveva dato sui social gli ultimi aggiornamenti non positivi sulla sua condizione di salute: “Il 28 giugno terrò la mia ultima serata di beneficenza. Per me sta diventato molto difficile andare avanti -aveva scritto l’olandese-. Facciamola diventare una grande serata. Un saluto, Fernando”. Ricksen aveva infatti creato una fondazione a suo nome, sullo stile di quella creata a suo tempo dal povero Stefano Borgonovo,  per aiutare economicamente i malati di Sla. Ricksen lascia sua moglie Veronika e sua figlia Isabella. “Siamo tutti distrutti dalla morte di Fernando. Ha combattuto coraggiosamente contro una terribile malattia e i nostri pensieri sono con la sua famiglia”, sono le parole di cordoglio di Stewart Robertson, amministratore delegato dei Rangers. “Fernando -ha aggiunto- non sarà mai dimenticato dai suoi compagni di squadra e dai tifosi dei Rangers. Il suo posto nella nostra storia è assicurato”. 


Continua a leggere