Calciomercato, Kokorin esce dal carcere e firma per lo Zenit San Pietroburgo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:30

Calciomercato Kokorin dalle partite nel centro correttivo di Alekseevka al ritorno allo Zenit San Pietroburgo. E’ la storia dell’ attaccante russo classe 1991 condannato a un anno e 6 mesi, assieme al giocatore del Krasnodar Pavel Mamaev, in seguito al coinvolgimento in una serie di risse, con l’aggravante dell’aggressione a un funzionario pubblico, avvenute nel mese di ottobre a Mosca. Calciomercato Kokorin

Calciomercato Kokorin di nuovo in campo

Uscito per buona condotta il calciatore, già di proprietà del club di San Pietroburgo con cui gioca dal 2016, ha trovato un nuovo accordo col club dopo la scadenza del contratto avvenuta in estate come confermato dall’agente Yuri Padalko: “Sì, abbiamo firmato un nuovo contratto con lo Zenit”.

Il calciatore è rimasto in forma

Nei 4 mesi di detenzione Kokorin, assieme al fratello Kirill, anch’egli arrestato per la medesima vicenda, e al centrocampista Mamaev, si è continuato ad allenare giocando partitelle con gli altri detenuti del carcere situato nella regione occidentale di Belgorod. Kokorin, in caso di utilizzo da parte dello Zenit nelle coppe europee potrebbe diventare il primo giocatore a disputare una Champions League da ex detenuto.