Juventus, Ultras denunciati dal Club: era in corso un’estorsione – VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:30

Notizie Juventus: Ultras shock per il club di Andrea Agnelli. Dopo una serie di intimidazioni verso il club e i tifosi “normali”, la Juventus ha fatto denuncia e oggi sono scattati gli arresti di 12 ultras. Dopo un’indagine durata oltre un anno, la Digos della Questura di Torino questa mattina ha infatti arrestato alcuni tra i principali ultrà bianconeri (sei in carcere, quattro arresti domiciliari e due obblighi di dimora) per associazione a delinquere, estorsione aggravata, autoriciclaggio e violenza privata. Notizie Juventus Ultras

Notizie Juventus Ultras arrestati

Come spiega la stessa Questura, sono stati raccolti “incontrovertibili elementi probatori in merito ad una precisa strategia estorsiva posta in essere dai leader dei principali gruppi ultrà bianconeri nei confronti della società”, tra questi, ‘Drughi’, ‘Tradizione’, ‘Viking’, ‘Nucleo 1986’ e ‘Quelli di via Filadelfia’. Spiccano i Drughi, “non solo per il considerevole numero degli aderenti (circa 700) alle diverse sezioni sparse anche all’estero, ma anche per il carisma dello storico leader Geraldo Mocciola (attualmente sottoposto a Daspo ed a sorveglianza speciale) derivante dai suoi numerosi trascorsi criminali e dalla sua contiguità con organizzazioni criminali calabresi”, sottolinea la Questura.

News Juventus, estorsione in corso – VIDEO

Gli ultras hanno preso di mira la società di Andrea Agnelli per l’interruzione  dalla fine del campionato 2017-2018, di alcuni privilegi concessi ai gruppi ultras. Da qui ha preso il via una “strategia criminale per ripristinare quei vantaggi soppressi ed affermare nuovamente la posizione di forza nei riguardi della Juventus”. Dopo essersi messi tutti d’accordo e dopo una serie di richieste illecite, biglietti gratuiti, materiale della Juventus, partecipazione ad eventi, pur essendo consapevoli delle conseguenze penali, gli ultras hanno avviato una campagna denigratoria e di contestazione verso la Juventus con il pretesto che fosse per l’aumento dei costi degli abbonamenti e per il rientro in squadra di Bonucci. In realtà si trattava di una vera e propria estersione. Nell’ambito della stessa indagine, oltre agli arresti, sono scattate anche 25 denunce per violenza privata aggravata in concorso, di cui 17 verso il gruppo dei Drughi.