Fiorentina, Pradé: “Il Var serve, ma si deve usare con attenzione. Nessuna vittoria? Calendario complicato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:00

News Fiorentina, parla Pradé: queste le sue dichiarazionifiorentina pradè

News Fiorentina Pradé | Daniele Pradé, direttore sportivo della Fiorentina, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di“Radio anch’io lo sport”, su Radio 1. Queste le dichiarazioni del dirigente dei viola.

Queste le parole di Daniele Pradé, direttore sportivo della Fiorentina

Castrovilli? E’ un momento felice per lui: è un giocatore moderno, è un centrocampista che ha visione e corsa ma va lasciato lavorare, non voglio che tanti complimenti lo distraggano. Ci sono tanti giovani come lui che possono fare bene. Gol? Abbiamo tre centravanti tutti con caratteristiche diverse: Boateng è un falso nove, mentre gli altri due sono molto più giovani.

Non pensavamo di avere un patrimonio così importante, la tournée in America ci ha indicato la strada da seguire, un percorso non facile visto che poi abbiamo deciso di acquistare anche giocatori di esperienza. Noi siamo sempre stati chiari fin da luglio: quest’anno serve pazienza, sarà una stagione di transizione con 18 calciatori nuovi. Montella ha avuto tutto il gruppo a disposizione solo venerdì perciò dobbiamo lavorare e creare un’identità. Darci oggi un obiettivo non sarebbe corretto, l’anno prossimo dovremo darci un target.

ChiesaAdesso pensiamo al presente, Federico si deve divertire: è rientrato con il sorriso. Adesso deve riprendere se stesso: è stato messo in discussione per una partita in Nazionale, diventerà certamente un campione”.

Nessuna vittoria? Il calendario non ci ha aiutato perché nelle prime giornate abbiamo affrontato solo grandi squadre. Atalanta stanca dopo la Champions? No, sarà stimolata domenica contro di noi”.