Esonero a sorpresa per Marcelino, allenatore del Valencia: le decisione arriverebbe direttamente dal proprietario Peter Lim.

Marcelino torna sul mercato: esonerato dal Valencia

Non solo Marcelino: a rischio esonero, o comunque licenziamento, c’è anche il direttore generale Alemany. Peter Lim sta operando una vera e propria rivoluzione di mercato a Valencia: il primo passo è stato comunicarlo al presidente, Anil Murthy, ed è stato già compiuto. Ecco la nota del club: “Il Valencia ha comunicato questo mercoledì a Marcelino Garcia Toral la fine del suo lavoro come allenatore della prima squadra. Il club intende ringraziarlo per il suo lavoro e la dedizione durante la sua permanenza nel nostro club e gli augura il meglio per il suo futuro“. Gli è stato fatale lo scontro sul mercato di questa estate: in particolar modo, Rodrigo Moreno è stato il pomo della discordia. Durante questi mesi, chiaramente, Marcelino ha osteggiato la sua cessione, appoggiato e spinto dal direttore generale Mateu Alemany. L’attaccante stava per finire all’Atletico Madrid per volontà di Peter Lim e dello stesso presidente Murthy, ma alla fine non se n’è fatto più nulla, con buona pace del Milan che intanto si sfregava le mani. La vicenda tuttavia, ha avuto delle grandi ripercussioni ed oggi è arrivato l’annuncio dell’esonero del tecnico spagnolo dopo due anni, nei quali ha condotto il club anche alla semifinale di Europa League e qualificandosi per la Champions League che sta per cominciare.

Esonero Marcelino, già scelto il sostituto

La stagione attuale però non è cominciata nel migliore dei modi, con soltanto un punto in 3 partite di Liga: così Lim ha deciso di cogliere la palla al volo per piazzare Albert Celades, che non ha mai guidato una squadra in Liga, al posto di Marcelino. Lo attende un battesimo di fuoco, con il Barcellona tra 2 giorni e l’esodio contro il Chelsea a Stamford Bridge in Champions.