Torino Wolverhampton: Mazzarri parla ai microfoni di Sky Sport al termine del match di andata del playoff di Europa League. Ecco cosa ha detto il tecnico toscano.

Torino Wolverhampton Mazzarri a Sky Sport

“Siamo partiti contratti – ha esordito Mazzarri, i ragazzi sentivano la partita in modo particolare. Non siamo stati fluidi anche se abbiamo avuto il 63% di possesso palla e il 68% di supremazia territoriale. La loro forza è il contropiede e noi siamo stati ingenui, abbiamo fatto errori difensivi, il punteggio è stato troppo pesante. Ma Mazzarri ci crede ancora: “Il calcio a questi livelli può cambiare sempre e noi andremo la a fare la partita. Loro hanno più qualità si sa, pagano i calciatori 40 milioni. Ma noi abbiamo saputo supplire a questo dislivello anche in passato. Io ci credo ancora se si gioca come sappiamo fare”.

Notizie Torino, il tecnico striglia Meitè e Berenguer

La battuta finale è dedicata a Meitè e Berenguer. I due ragazzi granata sostituiti da Rincon e Lukic non l’hanno presa bene. Gesti di stizza che il tecnico non aveva percepito ma che ha rivisto a Sky Sport. “I ragazzi devono pensare che deve vincere la squadra e non loro. Poi gli farò un discorsino. Del resto se corrono meno e si fanno scappare gli avversari io devo far giocare chi non si ferma. Se non mi daranno le giuste garanzie fisiche e morali giocheranno Rincon e Lukic che mi hanno dato garanzie”.