Lucas Paquetà hai parlato ai microfoni di Sky Sport di Gattuso, Giampaolo e degli obiettivi del Milan, secondo ill brasiliano da Scudetto.

milan paquetà scudetto
Foto Andrea Staccioli / Insidefoto

Ultime Milan, Paquetà vuole lo Scudetto

In un’estate nella quale la Juventus, Napoli ed Inter si rinforzano ulteriormente, Lucas Paquetà dimentica i cliché e guarda comunque al bottino massimo: “Dobbiamo puntare in alto, non dobbiamo accontentarci del quarto o del secondo posto. Il nostro obiettivo deve essere il primo posto. Il Milan merita di vincere la Champions e dobbiamo tornare a farlo giocando bene“. Una vera e propria dichiarazioni di guerra per il brasiliano, che da quest’anno sarà impiegato sempre più spesso come mezzala, visto che è nel mercato che il Milan sta cercando un trequartista. L’anno scorso l’ha fatto alla bisogna, totalizzando in 4 mesi 17 presenze, nelle quali ha segnato 1 gol e servito 3 assist. Cresciuto con il mito del Milan di Kakà, non vedere l’ora di tornare a varcere i cancelli di San Siro: “Giocare lì è incredibile, il mio sogno da piccolo. Il Milan è un punto di riferimento per quanto riguarda il calcio europeo in Brasile, ha vinto 7 Champions League“.

Paquetà su Gattuso e Giampaolo

Proprio a proposito dell’ex allenatore, Paquetà ha dichiarato: “Gattuso è stata una persona che mi ha insegnato molto. È stato un giocatore di grandi conquiste e come allenatore mi ha aiutato molto anche ad attarmi. È una persona che mi ha dato tanto, insegnandomi molte cose“. Ma ore è tempo di guardare al presente: “Giampaolo per me è un insegnante, ha nuove idee, è preciso nel trasmettercele. Ha modificato il gioco nel modo e nella forma, sia per l’attacco sia per la difesa“.