Juventus A Juventus B: mercoledì 14 agosto a Villar Perosa andrà in scena la tradizionale partita in famiglia bianconera. La Juventus A contro la Juventus B si ritroveranno per la 60° volta di fronte nel vernissage di casa Agnelli. Perché la partita che si gioca al “Gaetano Scirea” è strettamente legata alla figura della famiglia di imprenditori piemontesi e soprattutto all’Avvocato. Lo riporta in una nota di stampa l’agenzia adnkronos.Juventus A Juventus B

Juventus A Juventus B a Villar Perosa

Della località in Val Chisone, prosegue la nota di agenzia, sono originari gli Agnelli, che sono proprietari del castello di Villar Perosa. La residenza estiva della famiglia è una villa del Settecento. Fino agli anni ’80 la squadra svolgeva tutto il ritiro estivo nel comune torinese. Nei ricordi di un abitante del luogo, riportati dall’edizione oggi in edicola de La Stampa, la comunità e i giocatori erano in perfetta sintonia: “I giocatori ne combinavano una al giorno, tiravano gavettoni d’acqua dalle finestre dell’albergo, staccavano i cavoli dagli orti e poi quando uscivano dovevano farsi largo fra stuoli di ragazze che li aspettavano”. L’evento attira ogni anno circa 5000 tifosi. Per dirla con le parole di John Elkann: “E’ una festa in famiglia”. L’incontro apre da 60 anni la stagione bianconera. Una tradizione che ha visto scendere in campo campioni del calibro di Platini, Anastasi, Roberto Baggio, Del Piero e Cristiano Ronaldo.

Notizie Juve, Del Piero ricorda Villar Perosa

Lo storico capitano juventino Alessandro Del Piero, oggi collaboratore di Sky Sport ricorda: “Una volta quella era la sede dei ritiri della Juventus per tutti i pre partita e la visita a casa dell’Avvocato, prima di pranzo, era d’abitudine. Ricordo ancora un suo discorso prima di uno Juventus-Parma, campionato 93-94. Poche ore dopo segnai la mia prima tripletta in serie A con la maglia della Juventus. Anche quella stagione era stata battezzata dalla solita partita “Juventus A-Juventus B”, o meglio Prima Squadra contro Primavera”. La formula adesso è diversa. Si affrontano i titolari della Juventus contro una squadra formata dalle riserve e da alcuni ragazzi della primavera. Unica certezza, conclude adnkronos: l’invasione di campo dei tifosi a fine partita per abbracciare i propri idoli ed avere la maglietta dei propri beniamini.