Bologna, parla Mihajlovic: “Le analisi dicono che ho la leucemia”

| 13/07/2019 16:37

Notizie Bologna: Mihajlovic sono ore di apprensione in casa rossoblù: Sinisa Mihajlovic per un periodo dovrà dedicare meno tempo alla panchina felsinea. Deve combattere una battaglia ben più grave. Mihajlovic è malato di leucemia. La situazione Notizie Bologna Mihajlovic

La salute di Sinisa

Le condizioni di salute dell’allenatore serbo destano preoccupazione: Mihajlovic giovedì mattina non è a salito a Castelrotto per la prima fase del ritiro, ufficialmente a causa di una sindrome influenzale, ma gli esami clinici a cui si è sottoposto hanno evidenziato l’esigenza di ulteriori approfondimenti. Poi la brutta notizia. Il mister rossoblu è alla prese con un malessere che lo costringerà a fermarsi per qualche tempo dovendo affrontare una terapia d’urto per curarsi. E’ lo stesso Mihajlovic a spiegare le proprie condizioni salute in una conferenza stampa convocata a Casteldebole.

Notizie Bologna Mihajlovic parla in conferenza stampa

Mihajlovic viene introdotto da Sabatini che sgombra subito il campo dalle illazioni: “Il Mister con molto coraggio ha deciso di parlare della sua situazione in conferenza stampa e per lanciare anche un messaggio alle persone nelle sue stesse condizioni. Mihajlovic terrà il Bologna in mano fino alla scadenza del suo contratto. Lui sconfiggerà questa malattia. L’allenatore del Bologna resta Sinisa. Parla poi Mihajlovic: “Ho deciso di stare peggio di lui per rubargli la scena – esordisce scherzando il tecnicoHo chiesto riservatezza per essere il primo a dare la notizia a tutti. Ma non tutti lo hanno rispettato. Purtroppo o per fortuna ho fatto alcuni esami dove si sono scoperte alcune anomalie che non avevo quattro mesi fa. Ora faccio tutto il percorso e dico le cose come stanno. Quando sono partito per il ritiro avevo la febbre. Ho fatto esami e i risultati dicono che ho una leucemia. Ti passa davanti tutta la vita”. Mihajlovic si commuove e la sala applaude. “La leucemia è in fase aggressiva ma è attaccabile è curabile. E io farò di tutto per sconfiggere questo male. Devo usare la stessa tattica che uso nel calcio. Attaccare gli avversari per non farsi battere. Io questa sfida la vincerò per me. Per la mia famiglia e per tutti quelli che mi vogliono bene”. Mihajlovic ancora commosso mostra tutta la sua forza. “Volevo stare un pochino da solo ma poi ho deciso di parlare e di raccontare. Voglio ringraziare il Bologna che mi fa sentire in famiglia. Io questa sfida la vinco. Ho pianto molto ma solo per cose che mi commuovono, ma non voglio sentire pena o pietà, io sto bene sono forte e combatterò. Però le emozioni ci sono”. Lo interrompe Sabatini sottolineando, giustamente, che: “La pena non è di sicuro il sentimento che generi. Sei un guerriero”. Mihajlovic lancia poi un messaggio a tutte le persone che combattono la leucemia. “Se pensi a uno che si ammala non pensi a un’atleta come me. Io il 28 febbraio ho fatto le analisi ed era tutto pulito. Oggi la situazione è diversa. Ora io ho fatto come sempre le analisi e ho scoperto questo male. Nessuno di noi deve pensare di essere invincibile e indistruttibile. L’unica speranza è di anticipare le malattie. Di fare le visite. Può succedere a tutti è giusto prevenire perché ti cambia la vita in un momento. State sereni ora io vinco come vinco sempre”.


Continua a leggere