Calciomercato Milan: Donnarumma, lascia o raddoppia

Calciomercato Milan: Donnarumma rinnovo o va via

Mercato Milan: Donnarumma, lascia. Come riportato da Tuttosport in questo momento l’ipotesi più concreta è che il portierone vada via da Milano per motivi di bilancio.

Dopo le voci su un possibile passaggio di Reina alla Juve, oggi la situazione è cambiata. Perin, almeno in teoria, è ancora un giocatore della Juventus, ma continua a cercare una squadra in cui essere titolare. La ghiotta novità è rappresentata dal fatto che sarà Gianluigi Buffon l’eventuale sostituto di Perin. Per questo Raina resterà con Plizzari a Milano.

A partire sarà Donnarrumma. L’arrivo di Leonardo ha riavvicinato il Paris Saint Germain a Donnarumma: il dirigente brasiliano lo considera un ottimo investimento, anche se occorre ancora capire i paletti del FPF. Ma alla luce dei giocatori in vendita, Neymar in primis (si parla di quasi 200 milioni chiesti al Barcellona per la cessione), tutto dovrebbe poter avvenire senza ostacoli particolari.

Il problema ora è Alphonse Areola: a Parigi hanno capito che l’alternanza, in porta, è un dramma sportivo, tanto che hanno liberato in gran fretta proprio Buffon. In questo momento i parigini vorrebbero trovare una sistemazione ad Areola campione del mondo con la Francia nel 2018 ma incapace di convincere del tutto il Psg. E qui l’incasto a sorpresa potrebbe essere proprio l’inserimento nella trattativa per Donnarumma. Malgrado il rinnovo di contratto firmato proprio in extremis, alla fine del 2018 (scadeva a giugno 2019) e adesso valido fino al 2023, il portiere resta sul piede di partenza. Leonardo punta ad abbassare notevolmente il conguaglio richiesto dal Milan che non vuole scendere sotto i 50 milioni di euro.Donnarumma Milan

Il Milan deve cederlo per motivi di bilancio e plusvalenza ma anche per i sei milioni di ingaggio fino al 2021, uniti al milione che guadagna il fratello, che pesano sul monte ingaggi.

Notizie Milan: ipotesi rinnovo?

Donnarumma, raddoppia. Tuttavia se per qualche motivo lo scambio con il Psg non dovesse andare in porto a causa della differente valutazione di Areola, o se comunque Donnarumma alla fine, per un qualsiasi motivo, dovesse rimanere nell’organico rossonero, bisognerebbe mettersi concretamente a trattare il rinnovo del contratto con il procuratore Mino Raiola. Altrimenti la prospettiva di perderlo a zero diventerebbe concreta. Ormai, tra il Psg e il Milan, sembra quasi una partita a scacchi. Rinnovare il contratto non sarà semplice mai il Milan deve tentare.