Gasperini sulla Roma: “Non potevo tradire, non me la sono sentita”

Gasperini sulla Roma: “Non potevo tradire, non me la sono sentita”

Gian Piero Gasperini, tecnico dell’Atalanta, ha parlato nel corso della trasmissione di Radio Rai “Radio Anch’io lo Sport” . L’allenatore della Dea ha parlato del suo rinnovo col club bergamasco nonostante le offerte:

“Non potevo tradire Bergamo. Ho preso questa decisione per quel che la città rappresenta, per le cose fatte, per la società. Era impossibile, difficile, lasciare. Sarebbe stata una forma di tradimento, anche se in questa professione è giustificabile. Non me la sono sentita.

Roma? Era sicuramente una grande tentazione. Ma per il risultato raggiunto a Bergamo, e tutto quel che fa la città per me, non potevo cambiare. Con la Roma c’era uno stimolo reciproco, ma non siamo mai arrivati oltre”.

Calciomercato Roma Gasperini

Calcio femminile? “Un movimento che sta diventando molto seguito. Fa piacere. Nell’aspetto femminile non aveva trovato ancora una sua collocazione. Adesso, invece, c’è stata una svolta. Credo siamo molto bello anche se tecnicamente siamo ancora molto indietro”.

Gasp sul mercato

Gasperini ha fatto anche una battuta sul mercato e sulla rosa che sarà allestita dalla Dea per la prossima stagione.

“Allestiremo una rosa da Champions, non vedo l’ora”. Intanto a Bergamo è arrivato Luis Muriel, primo rinforzo per affrontare alla grande la massima competizione europea. Per il centrocampo occhi su Fofana, mentre tra i pali si lavora per riportare Gigi Buffon in Italia.