Sarri alla Juventus, Di Maio è deluso: “Ci vorrebbe il vincolo di mandato”

Il passaggio alla Juventus di Maurizio Sarri ha deluso il vicepresidente del Consiglio Luigi Di Mario, che forse avrebbe preferito Guardiola

Sarri alla Juventus, Di Maio chiede il vincolo mandato

A Radio Uno è intervenuto Luigi Di Maio a proposito dell’arrivo di Maurizio Sarri sulla panchina della Juventus. “Dovrebbe esistere il vincolo di mandato, per cui se entri con uno non puoi passare ad un’altra squadra, forse dovremmo cominciare a crearlo anche nel calcio“. Questa la proposta del vicepresidente del Consiglio, che scherzosamente propone una soluzione che non esiste neanche in politica. Poi Di Maio su sofferma sul concetto di tradimento: “Ci ho riflettuto, se vogliamo dire la verità è che purtroppo il Napoli scopre grandi talenti e poi li regala agli altri. Faccio l’esempio di Lavezzi, Cavani, grandi talenti via“.

Sarri o Guardiola? Adesso è finita

Il dubbio amletico che ha catalizzato l’inizio del calciomercato della Juventus è giunto alla conclusione. Dopo l’annuncio e la presentazione di Maurizio Sarri finalmente sono stati sciolti gli ultimi dubbi sul prossimo allenatore della Juventus. C’è chi sostiene, forse guardando troppo in avanti, che Sarri sia comunque soltanto un tentativo di cambiamento, propedeutico proprio all’arrivo in futuro di Guardiola: l’unica certezza al momento è che il mister dirigerà la Juventus in uno dei campionati più spettacolari di sempre e che ha già cominciato a dettare legge sul mercato.