Un 48enne di Valenza è stato smascherato dopo aver ordito una truffa nella quale di spacciava per Pirlo, rubando merce per decine di migliaia di euro.

Truffava i commercianti fingendosi Pirlo

truffa pirlo sostituizione di persona

La denuncia è arrivata dal vero Andrea Pirlo (che i rumour recenti vogliono ritornare presto alla Juventus), il quale da qualche tempo a questa parte aveva ricevuto diversi solleciti di pagamento per acquisti che in realtà mai aveva fatto. Soltanto dopo si è scoperto che il tutto era dovuto ad un disegno criminale di un 48enne di Valenza.

Il piano era semplice. Il falso Pirlo (all’anagrafe Alessandro Palazzolo) si presentava ai commercianti, grazie alla sua somiglianza fisica, fingendosi il campione dell’Mondo, ordinando capi d’abbigliamento per migliaia di euro (chiedendo anche lo sconto affinché il tutto apparisse più vero), che puntualmente ritirava tramite la compagna, che si fingeva all’occasione segretaria del calciatore, all’occasione facchino, presentandosi lei stessa in negozio per prendere i capi d’abbigliamento.

L’indagine ha preso le mosse dalla denuncia proprio del giocatore, assistito dall’avvocato Schiaffino e di altri commercianti, una volta compreso grazie alle tracce lasciate sul cellulare del colpevole che dietro quelle ordinazioni c’era l’intento fraudolento di chi si stava fingendo un’altra persona: ed infatti le accuse a suo carico sono di truffa e sostituzione di persona. Secondo quanto si apprende dalla denuncia, sono documentati cinque episodi in cui il truffatore ha approfittato del suo aspetto per trarre vantaggi indebiti.

 

Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore