Calciomercato Inter, Icardi minaccia il mobbing: può liberarsi a costo zero

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:30

Mercato Inter: Icardi pensa alle azioni legali e spaventa la società

Mercato Icardi Mobbing – Il futuro di Mauro Icardi potrebbe decidersi in tribunale. La guerra fredda con l’Inter non accenna a fermarsi e lo scontro può scattare da un momento all’altro. La società e Antonio Conte hanno deciso di tagliarlo, uno scenario non condiviso dall’argentino che continua a impuntarsi. Il caso potrebbe durare a lungo e sfociare anche in un’azione legale. Un retroscena, spiegato sulla Repubblica, secondo cui Icardi può minacciare un’accusa di mobbing. A quel punto il giocatore chiederebbe, al collegio arbitrale della Serie A, la risoluzione del suo contratto con l’Inter, in scadenza a giugno 2021.

Mercato Inter Wanda

Inter, Icardi vuole avere ragione: lotterà per i suoi diritti

Una situazione estrema che sarebbe l’ultimo grave episodio della storia di Icardi con l’Inter. Se il collegio infatti accettasse la sua richiesta, l’argentino potrebbe liberarsi a costo zero e scegliere in totale autonomia la nuova squadra. Una mossa simile a quella studiata da Goran Pandev per passare dalla Lazio all’Inter nel gennaio 2010. Con Icardi però avrebbe tutt’altro clamore e il caso, nello specifico, è un po’ diverso. Sta di fatto che lo staff dell’ex capitano avrebbe già avviato dei contatti con legali esperti in diritto del lavoro. Le possibilità di successo sono poche, ma finchè ci sarà una piccola speranza tutto è possibile. L’Inter infatti, se ricevesse l’accusa di Icardi, potrebbe resistere in giudizio con buone chance di vittoria, dopo che il giocatore per due mesi si è rifiutato di scendere in campo. Insomma il caso Icardi può trasformarsi in una battaglia legale senza precedenti.