Spalletti in conferenza presenta la sfida tra Inter ed EmpoliNapoli Inter Spalletti

Spalletti in conferenza| Luciano Spalletti, allenatore dell’Inter, è intervenuto in occasione della conferenza stampa in vista della partita di domani contro l’Empoli. Queste le sue parole.

Queste le dichiarazioni di Spalletti in conferenza

Domani la partita vale come quella con la Lazio della passata stagione. E’ una partita decisiva, da dentro o fuori e ovviamente ci aspettiamo tutti il massimo. Ci aspettiamo naturalmente di portare tutto a fondo. Ci siamo abituati noi che facciamo questo lavoro a vivere tutto all’ultima stagione, noi ad un certo punto pensavamo di poter aver un finale di stagione maggiormente tranquillo, ma ora siamo qui e ce lo giochiamo. Tifosi? Vogliono bene all’Inter, preferisco giocare a San Siro, i nostri tifosi sanno come comportarsi e lo hanno fatto sempre in maniera corretta. Le partite si possono sbagliare, ma in molte abbiamo fatto bene.

Siamo umani, mi aspetto che i miei calciatori, essendo preparati a questo, riescano a mettere dentro tutti gli ingredienti principali per arrivare alla vittoria. Ci sentiamo molto bene perché abbiamo lo scopo di portare l’Inter in Champions League e sappiamo che dipende tutto da noi. Icardi e Lautaro sono forti nella testa, possono mettere il timbro finale. Futuro? Poi faremo una conferenza dove faremo le valutazioni su questa stagione e su come è andata, adesso non possiamo fare un riassunto di quello che è accaduto. Io spero di aver cambiato in meglio varie cose che c’erano qui.

Momenti decisivi nella stagione? Ne possiamo trovare diversi quando si allena una squadra forte come l’Inter, momenti nei quali le possibilità sono contrapposte. Adesso è una perdita di tempo, serve essere solo pronti per questa partita. Poi le soluzioni, nel caso, si trovano dopo. Quando hai sempre fatto il tuo dovere non è che tu possa andare a dire qualcosa. Per quanto mi riguarda abbiamo sempre dato il massimo”.