Roma, De Rossi lascia i giallorossi: “Non smetto di giocare”

| 14/05/2019 13:45

Notizie Roma De Rossi | Il Capitano giallorosso lascia la squadra con cui ha disputato tutta la sua carriera A 716 giorni dall’addio di Francesco Totti, l’altro pilastro della Roma lascia lo spogliatoio di Trigoria e la società con cui ha disputato tutte le 458 partite della sua carriera. L’unica altra maglia che ha vestito in carriera è stata quella della Nazionale italiana (117 presenze) con cui si è laureato Campione del Mondo nel 2006 a Berlino.

Con il Parma l’ultima partita

L’ultima partita di campionato contro il Parma, il prossimo 26 maggio, sarà anche l’ultima partita del capitano giallorosso con la maglia che indossa da 18 anni. La prima volta è stata il 10 ottobre 2001, contro l’Anderlecht in Champions League. L’esordio in serie A arriva solo due anni dopo, il 25 gennaio del 2003, quando entra a partita in corso contro il Como. Qualche mese più tardi, il 10 maggio, gioca titolare, dal primo minuto, contro il Torino un esordio bagnato con il primo gol messo a segno in Serie A. Il resto è storia. L’unico rimpianto di Daniele De Rossi forse sarà quello di non aver mai vinto uno scudetto con la Roma ma di sicuro premi e riconoscimenti non sono mancati. Nel suo palmares figurano due Coppe Italia (nel 2006-07 e 2007-08) e una Supercoppa italiana nell’agosto del 2007, grazie a un suo gol segnato su rigore contro l’Inter.

Fienga: “Non rinnoviamo il contratto a De Rossi”

L’apertura della conferenza stampa è la sostanza della decisione di Daniele De Rossi, le parole dell’Ad della Roma Guido Fienga sono chiare: “Ieri la società e De Rossi si sono incontrati e gli abbiamo comunicato la decisione di non rinnovare contratto. Ho espresso a De Rossi la volontà di averlo nell’organico della società e continuare la sua carriera all’interno della Roma nel percorso che lui deciderà. Daniele ha espresso altre idee ma non voglio entrare in merito, sono idee che rispettiamo Per lui questa proposta per la Roma e per il management è sempre valida, mi auguro deciderà di accoglierla”.

Notizie Roma De Rossi: “Gioco ancora”

Poi ha preso la parola il Capitano giallorosso e ha chiarito la situazione. “Mi sento un calciatore e ho ancora voglia di giocare e mi farei un torto grande se dovessi smettere adesso. Per ora non ho ricevuto offerte. I tifosi hanno dimostrato negli anni di tenere tanto a me. Io ho fatto la stessa cosa: non ho cambiato mai la Roma, nemmeno per un’ipotetica coppa. Ho avuto possibilità di andare in altre squadre, potenzialmente, capaci di vincere più della Roma”.

De Rossi: “Da dirigente non posso incidere”

“Ho sempre detto – ha concluso De Rossi –  che potrebbe piacermi fare l’allenatore: è una mia sensazione. Il dirigente non mi attira totalmente, ma qui a Roma tutto potrebbe avere un senso diverso. La mia sensazione è che sia difficile incidere per davvero sul club. Lascio questo compito a Francesco sperando assuma sempre più importanza anche da dirigente. Su due piedi dico questo: mi ispira di più allenare, ma in futuro”.


Continua a leggere