Juventus: segnali da Pochettino, ma Deschamps è il primo della lista

| 11/05/2019 10:00

La Juventus si guarda intorno per un eventuale dopo Allegri. La scelta potrebbe cadere su Deschamps, ma potrebbe liberarsi Pochettino. Ad una condizione…

Deschamps allenatore Juventus

Didier Deschamps (Getty Images)

L’atteso faccia a faccia tra Massimiliano Allegri e Andrea Agnelli è ormai all’ordine del giorno. I due potrebbero incontrarsi già nel weekend anche se è realistico pensare che il vertice avrà luogo all’inizio della prossima settimana. In ballo la conferma del tecnico di Livorno anche se da più parti appare chiaro che Allegri e la Juventus si separeranno. Per il tecnico è già pronto un ricco triennale al Paris Saint-Germain, che sta considerando l’idea di mandare via Tuchel per iniziare un nuovo ciclo. Nella volontà dei dirigenti parigini Allegri sarebbe un nome di assoluto valore, buono per puntare anche a quella che anche in casa PSG sta diventando una vera ossessione: la Champions League, che negli ultimi anni ha visto per due volte l’allenatore toscano a giocarsi la finale.

La Juventus punta anche Pochettino: ostacolo ingaggio

Il nome in cima ai sogni di Andrea Agnelli è Pep Guardiola ma difficilmente il tecnico catalano lascerà il ricco contratto che lo lega ai Citizens. In seconda battuta la Juventus ha sondato un vecchio amore: Mauricio Pochettino. Il tecnico argentino, di origine piemontese, è già stato nella lista dei papabili bianconeri ai tempi dell’incrocio di Champions del 2017 ma l’affare passò in secondo piano. Oggi, complice l’exploit in Champions League, Pochettino è diventato uno dei tecnici più in voga nel vecchio continente e ovviamente il classe 1972 è intenzionato a monetizzare. Ma forse troppo. All’atto del primo contatto con gli emissari della Juventus Pochettino ha sparato una cifra monstre, 20 milioni di euro annui per tre anni. Tanto, forse troppo. Il tecnico e la Juventus si sono lasciato con la promessa di risentirsi ma appare poco probabili che alla Continassa vogliano fare un investimento del genere.

Juventus, Deschamps potrebbe essere l’uomo giusto

Prende quindi quota una vecchia conoscenza di casa Juve, il tecnico Campione del Mondo con la Francia Didier Deschamps. Oltre ad essere un ex calciatore bianconero dal 1994 al 1998, con annessa vittoria della Champions League, Deschamps ha anche guidato la squadra di Agnelli nell’anno del purgatorio della Serie B. Le pretese economiche sono in linea con il budget e soprattutto il tecnico è tentato dall’idea di essere uno dei pochi ad aver alzato la coppa dalle grandi orecchie sia da calciatore che da allenatore.


Continua a leggere