SPAL, Colombarini su Semplici: “Se chiamano grandi squadre, non possiamo opporci”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:30

SPAL, Colombarini su Lazzari: “Vediamo a giugno, se Cancelo vale 60 milioni…”

La Spal, anche quest’anno, è riuscita a conquistare la salvezza e sta già programmando la prossima stagione. Il tema più caldo riguarda il mercato e le decisioni sul futuro di Semplici e molti giocatori. A questo proposito Simone Colombarini, il presidente della Spal, è intervenuto sulle frequenze di CN24 Live per commentare gli scenari della prossima estate. Iniziando dalla panchina: “Quando ci siamo incontrati con Semplici, abbiamo deciso di andare avanti per due anni. Anche adesso sarà così, noi vogliamo continuare il progetto e finire il lavoro. Semplici può avere una carriera in una squadra superiore alla Spal, con noi non potrebbe mai competere per lo scudetto o le primissime posizioni. Questo giorno però non è ancora arrivato”

SPAL, Colombarini conferma l’interesse del Napoli per Lazzarri

Poi sempre Colombarini ha spiegato la vicenda di Lazzari e Petagna, due dei grandi protagonisti della stagione. Per il primo è forte l’interesse del Napoli, ma per adesso non ci sono trattative aperte. Se Cancelo è valutato 60 milioni, l’esterno della Spal si libererà per 20-25. I discorsi però sono rimandati a giugno, anche se nessuno ha i mezzi e la volontà di fermare la sua carriera che merita piazze più importanti. Per Petagna invece bisognerà esercitare l’opzione di riscatto dall’Atalanta e poi valutare le offerte. Gli estimatori ci sono, ma la Spal non ha bisogno di vendere e spera di trattenerlo il più possibile. In ogni caso prossimo mercato sarà legato all’equilibrio tra le entrate e le cessioni.