Mercato Juventus, Lenglet: “Potevo essere bianconero, ma c’era la BBC”

| 27/04/2019 19:00

La Juventus è oggi alla ricerca di un difensore: un piccolo rimpianto si chiama forse Lenglet, che poteva essere bianconero qualche mercato fa.

Mercato Juve, il retroscena svelato da Leglet

Il difensore del Barcellona classe 1995 ha svelato ai microfoni della stampa spagnola come fosse stato notato dalla Juventus, che aveva fiutato l’affare già ai tempi del Nancy. Ecco quanto dichiarato dal francese: “Andai a Torino per vedere il centro sportivo, abbiamo anche visto a partita tra Juve e Empoli, ma in quel frangente mi sembrava tutto troppo grande per me. Avevo 18 anni e avevo giocato appena 10 partite nella seconda divisione spagnola, in più lì c’erano Chiellini, Barzagli e Bonucci. Firmare per la Juve in quel momento era un grosso rischio sportivo. Economicamente l’offerta era decisamente più vantaggiosa rispetto a quella del Nancy, ma era un rischio per la mia carriera: quando non sei pronto non puoi competere ed è difficile poi giocare”.

Eravamo nell’anno 2013, uno dei migliori per quanto riguarda la difesa della Juventus, nell’epoca di massimo splendore della BBC composta da Barzagli, Bonucci e Chiellini, destinata presto smembrarsi con l’addio al calcio di Barzagli. Tutto troppo grande per il giovane difensore, che sarebbe poi andato al Siviglia nel 2017, passando poi ai blaugrana dopo un anno. La decisione di rifiutare la Juventus nonostante la visita a squadra e centro sportivo è arrivata d’accordo con i suoi genitori, conclude Lenglet.

 

 


Continua a leggere