Milan: Leonardo torna sui cori razzisti di Milan-Lazio in Coppa Italia

Milan Leonardo | Il Milan è stato eliminato in Coppa Italia dalla Lazio, e l’eliminazione rischia di portare delle brutte scorie per questa parte finale di stagione. La partita è stata inoltre vittima di un brutto episodio, e ancora una volta vedendo come protagonisti Bakayokò e Kessiè. Il primo dei due infatti è stato fischiato dai tifosi ospiti, che hanno anche intonato dei cori razzisti nei suoi confronti. Il dirigente del Milan Leonardo, in un’intervista a La Gazzetta dello Sport, è tornato a parlare dell’episodio, e ha voluto dire la sua. Ecco le sue parole riportate da cm.com:

“Non parliamo perchè abbiamo perso, la Lazio ha meritato la finale sul campo. Dopo l’episodio di Acerbi noi abbiamo chiesto scusa e abbiamo fatto di tutto per alimentare ulteriori polemiche. Bakayokò e Kessiè hanno commesso un errore, ma è stato solo un episodio tra tanti altri: insulti, polemiche e rissa finale. Dopo l’episodio dell’andata sono intervenuti i piani alti, e stavolta invece non ho visto la stessa reattività. Dov’erano Gravina, Giorgetti e Salvini?”

Leonardo: “Mille motivi per sospendere la gara”

Leonardo ha parlato anche di Mazzoleni, e della sua mancata gestione sul brutto episodio di San Siro:

“Doveva esserci maggiore attenzione, c’erano mille motivi per sospendere la gara. Mazzoleni ha sentito tutto, eppure non ha fatto nulla e ha tirato dritto. Pareva come se fosse l’unico a non sentire”

Calciomercato Milan Leonardo Ibrahim Sangaré