Juventus, Allegri: “La Champions è una competizione bastarda, tra poco incontrerò Agnelli”

| 26/04/2019 14:28

Juventus, Allegri: “Domani niente esperimenti, non vogliamo fare figuracce”

Massimiliano Allegri, alla viglia del Derby d’Italia con l’Inter, ha parlato in conferenza stampa della partita di San Siro. I bianconeri sono già campioni d’Italia, ma per i nerazzurri è una sfida importante in ottica Champions. Ecco le parole di Allegri: “E’ sempre un Derby d’Italia, veniamo per fare risultato e vogliamo finire bene il campionato”

Sulle condizioni di Chiellini: “Ha recuperato, domani gioca titolare come Spinazzola. Bentancur invece ha un problema muscolare, gli altri stanno bene e sono a disposizione”

Sugli esperimenti di formazione: “Domani non ci saranno, proverò più avanti Bernardeschi e Cancelo da mezz’ala. Can ha già giocato come terzo centrale e anche Cuadrado a centrocampo”.

Sull’incontro con Agnelli: “Il programma per la prossima stagione è sempre lo stesso: l’obiettivo è crescere a livello di squadra ed essere competitivi in ogni torneo. Cercheremo di rivincere in campionato e vincere la Champions. Faremo anche il bilancio di quest’anno, per non ripetere gli stessi errori e partire nel migliore dei modi”

Su Marotta da avversario: “Mi fa piacere incontrarlo. Con lui ho passato quattro anni bellissimi, insieme a Paratici, il presidente e Nedved abbiamo raggiunto grandi traguardi. Siamo professionisti, possiamo cambiare squadra ma il passato non di dimentica”

Sull’eliminazione dalla Champions: “E’ una competizione tanto affascinante quanto “bastarda”. Se arrivi alle partite decisive fuori condizione, lo paghi. Contro l’Atletico eravamo già riusciti nell’impresa, poi abbiamo avuto altri infortunati. Quest’anno non è stato facile, ma non possiamo buttare la stagione e l’anno prossimo speriamo di avere più fortuna”.

Su Douglas Costa: “Ha giocato le prime quattro partite, poi è sparito. E’ sempre stato infortunato, ma resta un giocatore importante e da Champions”


Continua a leggere