Benitez ritorna sulla sua esperienza all’Inter

Parole molto pesanti quelle di Rafa Benitez, allenatore del Newcastle Football Club, che ai microfoni della BBC ha attaccato tutti gli ex giocatori che aveva all’Inter e la dirigenza del club che ha allenato anni fa, nel lontano 2010, quando arrivò in Italia dopo l’esaltante e piena di trofei esperienza a Liverpool. Il tecnico nato a Madrid nel 1960 ha subito messo in chiaro la sua delusione quando, a fine mercato, la dirigenza non aveva messo a segno i colpi chiesti dallo spagnolo per aumentare il livello della rosa in alcuni punti nevralgici. Mi avevano promesso degli acquisti, ma poi non è arrivato nessuno. E quando succede”, ha detto Benitez, “alla fine hai una crisi”.

Benitez spiega perché Coutinho non giocava all’Inter

In molti, moltissimi, hanno attaccato tra gli altri proprio Rafa Benitez, in quanto rei di non aver riconosciuto il potenziale incredibile di Philippe Coutinho, fantasista brasiliano, allora 18enne, che è poi esploso definitivamente a Liverpool e che potrebbe tornare in Premier nella prossima estate. Benitez, per la prima volta in assoluto, ha spiegato perché, pur riconoscendo le qualità e le potenzialità del calciatore, non lo facesse giocare molto. “In rosa c’erano 15 giocatori di età superiore ai 30 anni. Alcuni non volevano accettare l’idea di dare spazio a Coutinho. Un giocatore che aveva vinto il Triplete non capiva perché Coutinho dovesse avere più spazio di lui”.