Juventus, la società ha confermato Allegri: a breve l’incontro per il rinnovo

Allegri resterà l’allenatore della Juventus. Nonostante un’altra delusione in Champions, il tecnico livornese ha la piena fiducia di Agnelli e la società che non vogliono cambiare. Secondo Tuttosport, a parte la maledizione in Europa, non si può discutere il palmarès di Allegri che in campo nazionale è già uno dei più vincenti della storia. Numeri e titoli sono dalla sua parte, come gran parte della squadra che, rispetto ad alcuni tifosi, supporta il suo tecnico. Nei prossimi giorni, ora che l’ottavo scudetto è archiviato, ci sarà l’incontro col presidente Agnelli per fare un bilancio di quest’anno e programmare la prossima stagione. L’argomento principale però sarà il rinnovo di contratto, per Allegri in scadenza a giugno 2020.

Juventus, Allegri non si tocca: il ciclo continua, anche senza Champions

La Juventus non vuole iniziare la stagione con l’allenatore in scadenza, dall’altra parte Allegri resterebbe anche senza il prolungamento. Tutto dipenderà dal colloquio con Agnelli, in cui si parlerà di cifre (adesso il tecnico guadagna 7,5 milioni a stagione) e soprattutto del progetto tecnico. Allegri non chiederà poteri in fase di mercato, perchè si è sempre fidato della società e degli uomini che metterà a sua disposizione. La rosa è già di altissima qualità e molto competitiva, ma ha bisogno di alcuni ritocchi e di rimediare alle possibili cessioni. La rifondazione non è ancora iniziata, in ogni caso il capitano della nave sarà ancora Massimiliano Allegri.