José Mourinho avverte la Juventus dai pericoli che corre contro l’Ajax in Champions League…o forse prova a tirargliela.

Juventus, Mourinho sta con l’Ajax

Superstiziosi o meno, questo il parere di Mourinho che, interrogato dai microfoni di Russia Today, ha così presentato il ritorno dei quarti di finale di Champions League, affermando come sia Barcellona che Juventus abbiano “un vantaggio striminzito, non sarebbe una sorpresa se una delle due uscisse, o entrambe addirittura”. I bianconeri ospitano l’Ajax dopo l’1-1 della Cruijff Arena, mentre i blaugrana saranno di scena al Camp Nou, dopo aver strappato addirittura già una vittoria nella casa del Manchester United, il mitico Old Trafford. Il tecnico portoghese prosegue affermando che tutti hanno una possibilità arrivati a questo punto della competizione e non esiste una gara dove qualcuno pensa che sia già tutto deciso o che la qualificazione sia già in tasca. Poi però, interpellato sull’esito di Manchester City-Tottenham, si schiera a sorpresa dalla parte del rivale Guardiola: “È davvero molto, molto difficile. Dico City ma con molti dubbi. Il Tottenham può farcela. Sarà una partita difficile”. 

Quale futuro per Mourinho?

Lo Special One ha ormai fatto capire a chiare lettere di voler presto tornare ad allenare, esprimendo la sua volontà a più riprese attraverso alcune interviste. Alcune voci lo riportano nell’orbita di alcune panchine che potrebbero presto cambiare inquilino: una è ovviamente quella dell’Inter, rimasta nel cuore del portoghese; l’altra è quella della Roma, che però non sembra suscitare particolare entusiasmo in José, che dal canto suo invece lancia messaggi d’amore verso la Bundesliga.

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore