Mercato Milan, il Siviglia frena sul riscatto di Andrè Silva

| 27/03/2019 14:30

Andrè Silva: il Siviglia chiedo uno sconto, intanto Mendes valuta le offerte

Il Siviglia si è ricreduto su Andrè Silva. Arrivato in prestito oneroso (5 milioni) con diritto di riscatto dal Milan, l’attaccante portoghese aveva fatto innamorare subito i suoi tifosi. Una partenza lanciata con 7 gol nelle prime 7 giornate di Liga, tra cui la doppietta al Real Madrid. Una felicità ritrovata dopo la brutta stagione in Italia (due gol in Serie A), un parziale riscatto che è finito troppo presto. Ad ottobre infatti il Siviglia pensava già al suo riscatto, con i 38 milioni di euro da pagare al Milan. Poi però sono arrivate le prime difficoltà, un lungo periodo di calo e i dubbi sul futuro.

Andrè Silva non tornerà al Milan, il suo futuro è tutto da scrivere

Dopo la 7a giornata, Andrè Silva ha segnato solo 3 volte nelle successive 21 partite di Liga e in Europa League è ancora a secco, oltre che eliminato col Siviglia. La flessione a livello realizzativo e l’esonero di Machin, col ritorno in società di Monchi, ha cambiato i piani del club andaluso che è sempre meno convinto sul suo riscatto. La decisione definitiva arriverà a fine stagione, ma l’idea del Siviglia è chiedere uno sconto al Milan di circa dieci milioni. Al massimo gli spagnoli vogliono investire 25/30 milioni sull’ex Porto, una proposta però che non piace ai rossoneri. Nel frattempo secondo quanto riporta As, l’agente Jorge Mendes ha iniziato a studiare le offerte di mercato per Andrè Silva e la miglior soluzione per il suo assistito. Molto complicato un ritorno al Milan in caso di rientro dal prestito: il sogno porta al Barcellona, le piste più realistiche invece a Valencia, Monaco e Wolverhampton, tra club esteri molto influenzati dal potente agente, tra gli altri di Cristiano Ronaldo.


Continua a leggere