Italia, Mancini: “Non basta un campione, serve una squadra”

Roberto Mancini, commissario tecnico dell’Italia, ha parlato nel corso di un’intervista concessa a Rai Sport prima della gara di questa sera contro la Finlandia:

“Bernardeschi? Non basta avere un campione, serve avere una squadra. Poi il campione è quello che può fare la differenza. Federico ha grandi qualità data la sua età e credo possa diventare un giocatore con molti gol all’attivo, quello che ancora gli manca. Ma ha le qualità tecniche per poterlo fare, può ricoprire diversi ruoli e questo è una grande vantaggio sia per lui che per i suoi allenatori”.

Italia: Berna con la 10Nazionale Mancini

Così Mancini si è espresso anche sulla scelta del calciatore della Fiorentina di prendere il numero 10.

Portieri: 1 Sirigu, 12 Cragno, 20 Donnarumma

Difensori: 2 Piccini, 3 Chiellini, 4 Biraghi, 5 Mancini, 13 Romagnoli, 19 Bonucci

Centrocampisti: 6 Verratti, 7 Spinazzola, 8 Jorginho, 10 Bernardeschi, 11 Grifo, 15 Sensi, 16 Politano, 18 Barella, 23 Zaniolo

Attaccanti: 9 Pavoletti, 14 Kean, 17 Immobile, 21 Quagliarella, 22 El Shaarawy.

Questa sera la Nazionale italiana di calcio giocherà contro la Finlandia la prima partita del girone di qualificazione per gli Europei del 2020. Sarà la decima partita di Roberto Mancini da quando è stato nominato allenatore della Nazionale, cioè dal maggio scorso, ma anche la prima gara ufficiale se si considerano “amichevoli rivisitate” quelle di Nations League.