Milan e UEFA trattano, i rossoneri vogliono un accordo

C’è una fitta trattativa in corso tra Milan e la UEFA, riporta Milannews, proprio in queste ore, con i rossoneri che starebbero cercando di trovare con l’organo internazionale un accordo extragiudiziale per evitare di finire di nuovo davanti al Tas e quindi andare incontro ad altre problematiche difficilmente risolvibili. Pare infatti che la società rossonera stia cercando di abbassare la multa ricevuta e soprattutto di trovare uno spiraglio per eliminare il break-even imposto entro fine 2020-2021 pena l’esclusione totale da Europa League e Champions League.

Le richieste del Milan

Le richieste del Milan sono molto chiare. I dirigenti ed i legali rossoneri starebbero lavorando per ottenere un allungamento della tempistica per rientrare nei parametri imposti dalla UEFA, la chance di poter muoversi sul mercato per rendere la squadra sempre più competitiva, e la richiesta di avere punizioni economiche a posteriori, ovvero solo in caso di mancato mantenimento degli impegni presi, e non a priori come è accaduto nel corso dell’ultima stagione. Non solo: per quanto concerne l’anno fiscale 2017-2018, il Milan vorrebbe il riconoscimento di un anno franco, di transizione tra due proprietà diametralmente opposte, e quindi un aiuto e dei vantaggi per Elliot, il fondo americano che ha ereditato una società allo sbando in seguito alla fallimentare gestione dei cinesi.