Il ct Santos ha convocato CR7 per le qualificazioni a Euro 2020

Dopo nove mesi Cristiano Ronaldo torna a giocare per il Portogallo. L’attaccante della Juventus, dopo l’eliminazione agli ottavi a Russia 2018, non aveva più indossato la maglia della sua Nazionale. Per ambientarsi a Torino e in accordo con la Federazione, CR7 aveva deciso di saltare le amichevoli e la Nations League (dove tra l’altro i lusitani hanno raggiunto le Final Four). Nella prossima pausa però tornerà a guidare il Portogallo, che sarà impegnato nelle due sfide di qualificazioni a Euro 2020. Il ct Fernando Santos infatti lo ha inserito nella lista dei convocati per le partite contro Ucraina (22 marzo) e Serbia (25 marzo).

Calciomercato Juventus, Ronaldo

Portogallo, Ronaldo ritorna per le sfide con Ucraina e Serbia

D’altronde Ronaldo ha appena compiuto 34 anni e per dare il massimo alla Juventus, come dimostrato con la tripletta all’Atletico Madrid, deve gestire le forze e non può permettersi di giocare tutte le partite, anche del Portogallo. Adesso però con lo scudetto in tasca, il primo in Italia per CR7, il grande obiettivo è la Champions League e Allegri per non rischiare farà molto turnover in campionato. La doppia sfida ai quarti contro l’Ajax è in programma il 10 e il 16 aprile, c’è tutto il tempo per preparasi a dovere. La Juventus ha liberato al suo fenomeno, che punta a riscrivere nuovi record anche col Portogallo, dove è il miglior marcatore della storia (85 gol) e il giocatore con più presenze (154 partite). Il primo compito è centrare la qualificazione al prossimo Europeo, dove Ronaldo e compagni arriveranno da campioni in carica.