Plusvalenzopoli: doping sui conti delle big, il nuovo scandalo sta per travolgere il calcio italiano

Scandalo plusvalenze truccate, scoppia il caso. Come riportato dal Fatto Quotidiano, il riscatto di Audero, da parte della Sampdoria, per 20 milioni di euro dalla Juve potrebbe costare carissimo.

Questo potrebbe essere l’ultimo movimento di mercato “sospetto” non attenzionato. Nulla di irregolare se i blucerchiati acquistano il portiere per quella cifra, così come il Genoa con Sturaro. Ma la Federcalcio vuole vederci chiaro in queste operazioni che, l’edizione odierna de ‘Il Fatto Quotidiano’, definisce ‘plusvalenze fittizie’.  A quale scopo? Gonfiare il bilancio della società per ritornare in pari con i conti.

Presidenza FIGC Gabriele Gravina

Caso doping sulle plusvalenze, cosa sta per succedere

“La bolla sta per scoppiare: il nuovo doping delle plusvalenze” così titola il giornale: in copertina Agnelli, Steven Zhang, Ferrero, Pallotta, Scarioni.

Serie A: i conti non tornano

Sono loro i presidenti dei maggiori club italiani: sotto osservazione i conti di Juventus, Inter, Milan, Roma e Sampdoria ma anche del Genoa. L’allarme e suonato la sera di domenica 10 marzo.

Il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina si e messo a parlare di “plusvalenze”. Il messaggio e stato chiaro, basta a scambi sospetti. Tutti gli scambi senza finanza vanno segnalati alla Procura e segnaleremo alle società di revisione se alcuni elementi danno sospetti, facendole intervenire. I bilanci delle società rischiano di esplodere. Nella stagione 2016-17 c’è stato uno sbilancio di 711 milioni di euro tra entrate ed uscite. Il Genoa ha debiti per 173 milioni di euro, tre volte il valore del suo fatturato. Nel mirino anche l’Atalanta.