Non solo sufficienze in pagella per il Milan vincente contro il Chievo Verona: ecco i voti della Gazzetta dello Sport

Voti Gazzetta Chievo Milan | I rossoneri salgono a +4 sull’Inter quarta in classifica ed era ciò che voleva Gennaro Gattuso: il gioco non sempre c’è stato ma la sufficienza dei suoi  e quindi la sua, per la Rosea è piena. Non può esserlo per il Chievo e quindi per Di Carlo, che in pagella si bella un 5,5 figlio del gol ritrovato dopo 3 partite a bocca asciutta ma che rispecchia quella che è una fase offensiva dei clivensi ancora troppo stantia. C’ha pensato Hetemaj (il migliore del Chievo Verona) a interrompere il digiuno, approfittando anche di un’indecisione di Conti (il peggiore tra i rossoneri) ma l’attacco ha bisogno di essere servito con più continuità se davvero si vuole arrivare alla salvezza. Il peggiore nel Chievo Verona, secondo la Gazzetta dello Sport, è invece Emanuele Giaccherini, reo di aver finito troppo presto la benzina, cosa che lo ha portato a non effettuare molte scelte con la giusta lucidità. Come si vede dai voti in basso invece, il migliore tra i rossoneri è stato Lucas Biglia: torna titolare dopo 4 mesi e premia Ringhio con una punizione all’incrocio ed un numero impressionante di palloni recuperati e subito rigiocati per le ripartenze rossonere.

I voti di Chievo-Milan

CHIEVO (4-4-2): Sorrentino 6; Depaoli 6, Bani 6 (88′ Pucciarelli s.v.), Andreolli 5, Barba 5; Leris 6, Dioussé 5,5 (77′ Kiyine s.v.), Hetemaj 6,5, Giaccherini 5; Stepinski 5, Meggiorini 5 (77′ Djordjevic s.v.). All.: Di Carlo 5,5

MILAN (4-3-3): Donnarumma 6; Conti 5 (64′ Calabria 6), Musacchio 6, Romagnoli 6,5, Laxalt 6; Kessié 6, Biglia 7, Paquetà 5,5 (53′ Calhanoglu 6,5); Suso 5,5 (84′ Borini), Piatek 6,5, Castillejo 6,5. All.: Gattuso 6,5