Milan, Gattuso sul Chievo: “Massima attenzione, non possiamo sbagliare”

Domani sera il Milan deve difendere il 3°posto sul campo del Chievo, ultimo in classifica. Sulla carta è una partita semplice per i rossoneri che però nelle ultime partite hanno fatto passi indietro e anche un’avversario modesto può creare dei problemi. Per questo Gattuso, nella conferenza stampa di vigilia, non vuole sentire parlare di vittoria già in tasca: “E’ una partita molto difficile, dobbiamo vincerla ma non sarà facile. Il Chievo gioca un calcio che ti mette in difficoltà, domani dovremo fare molta attenzione. Non possiamo assolutamente sbagliare, abbiamo tutto da perdere”.

Sui match contro le piccole: “Domani ci sono in palio tre punti, gli stessi che saranno in palio con l’Inter. Dobbiamo giocare al massimo domani. Negli ultimi anni abbiamo spesso faticato con le piccole, ci vuole massima concentrazione e massimo rispetto”.

Sulla corsa Champions: “In questo momento, noi dobbiamo pensare solo a noi stessi, non dobbiamo perdere energie. Dobbiamo restare uniti, la parola deve essere noi e non io. Non dobbiamo pensare agli altri, io penso solo alla mia squadra e su cosa possiamo migliorare. Pensiamo a una partita alla volta”.

Sulla grandezza del Milan: “In Italia la mia media punti è buona, mentre in Europa lascia un po’ a desiderare. La grandezza del Milan in Europa è nota, noi dobbiamo cercare di migliorare sia la fase difensiva che quella offensiva.

Sul gruppo: “Chi non gioca è giusto abbia il muso, ma ci vuole rispetto dei compagni che scendono in campo e dare sempre il massimo. Sono felice delle parole di Conti (resterei sempre in panchina per la Champions). Sappiamo cos’ha passato, ma sappiamo bene anche il suo valore. Ci sono tanti che non stanno giocando tanto, ma tutti devono rispettare le scelte. Le scelte non le faccio per simpatia o antipatia”

Sul futuro: “Anch’io rischio se perdo una partita. Non penso al mio futuro, la cosa più importante è il futuro del Milan. L’anno prossimo potrei trovarmi ovunque, io adesso devo pensare solo al presente”.

Su Suso: “A livello fisico sta bene, ha saltato qualche allenamento, ma per noi è importantissimo. A livello tecnico è quello che che ci può far fare il salto di qualità”.

Su Caldara: “Torna tra i convocati, è a disposizione e vedremo”

Su Zapata: “La società gli ha proposto un anno di rinnovo e aspetta la risposta del giocatore. Oggi ha lavorato a parte, domani ancora. La prossima settina dovrebbe tornare in gruppo”.

Su Biglia titolare: “Vediamo. E’ fermo da un po’ di tempo, ha giocato qualche spezzone”

Su Laxalt: “Domani gioca dall’inizio”

Su Calhanoglu: “Siamo contenti per lui. E’ stato due giorni con la moglie e la figlia. Vedremo domani se giocherà”.