Dusan Tadic: il serbo che sta incantando l’Europa

| 05/03/2019 23:55

Dusan Tadic: qualità e quantità per l’Ajax

Dusan Tadic nasce in Serbia il 20 novembre 1988, ovviamente con la passione per il calcio. Dopo una buona avventura in Premier League con il Southampton, il giocatore passa all’Ajax, dove sta facendo vedere cose assolutamente sublimi. In Eredivisie sta trascinando i suoi con 16 reti in 23 presenze, mentre in Champions sta dimostrando di essere un giocatore imprescindibile per i lancieri. Stasera al Bernabeu ha incantato tutti, disegnando calcio, segnando e facendo segnare, risultato senza dubbio come il migliore in campo. Unica pecca l’essere arrivato a 30 anni nel calcio che conta.

Tadic: il fenomeno arrivato tardi

L’Ajax è certamente una realtà importante, a differenza del Southampton, squadra più mediocre, e che di certo non si aspettava di avere un giocatore così fenomenale. 134 presenze e 22 gol con la maglia del club inglese, condite però da 0 trofei. In molte circostanze è risultato come il vero uomo in più, diventando una vera e propria macchina da passaggi, sfruttando la sua capacità di vedere prima cosa accadrà in mezzo al campo. Con il club inglese però non è andato tutto per il meglio, e circa un anno fa pare che le due parti abbiano navigato in cattive acque. Per fortuna è cambiato tutto, e in Olanda è rinato alla grande. La carriera di Tadic però sembra essere iniziata adesso, e il cammino in Champions può diventare una bellissima favola. Intanto i lancieri se lo godono, e sotto sotto anche chi dubitava di lui potrà ricredersi da stasera. Il Real è fuori dalla coppa, e forse la disgrazia più grande è l’aver incontrato un fenomeno come il serbo. Tadic è arrivato tardi, ma spesso si dice “meglio tardi che mai”.

https://www.youtube.com/watch?v=3n1fRzJePfI

 


Continua a leggere