Il titolo della Juventus è in calo a Piazza Affari

La pesante sconfitta della Juventus contro l’Atletico Madrid in Champions, non ha avuto ripercussioni solo sul campo ma anche sotto l’aspetto economico. Il giorno dopo la disfatta, la società bianconera ha ha registrato un pesante segno meno col proprio titolo nella Borsa di Milano. Una perdita del 9%, che significa circa 140 milioni di capitalizzazione in fumo. Cifre che spaventano gli investitori, consapevoli però che il valore sia cresciuta in maniera clamorosa rispetto all’anno scorso (76%). Una spinta grazie all’effetto Ronaldo che a settembre ha fatto alzare un’azione fino a 1,67 euro, oggi vale 1,29. In caso di eliminazione, la Juventus subirebbe un grande danno economico, perchè la qualificazione ai quarti di finale vale circa 10 milioni di soli premi Uefa. Al momento, il club bianconero ha già guadagnato 84 milioni di euro dalla Champions, ma la visione più ottimistica sarebbe quella di guadagnare fino a 126 milioni, obiettivo raggiungibile soltanto con la vittoria della coppa e l’eliminazione per strada della Roma. Uno scenario ancora troppo distante, il prossimo 12 marzo bisogna completare la rimonta e salvare una stagione che era partita con grandi speranze.