Siviglia, Kjaer: “Sono rimasto affezionato a Roma e all’Italia. Ritorno in Serie A? Mai dire mai”

| 19/02/2019 13:00

Siviglia, Kjaer: “Sono rimasto affezionato a Roma e all’Italia. Ritorno in Serie A? Mai dire mai”

Simon Kjaer, difensore centrale del Siviglia, ha parlato ai microfoni di Tuttomercatoweb in vista del ritorno di Europa League contro la Lazio di giovedì. Il calciatore ha ripercorso in suo passato in Serie A e si è proiettato anche al futuro. Ecco le sue dichiarazioni:

Sul passato alla Roma: “È stato fantastico. Mi diverto sempre quando torno in Italia, nella capitale, all’Olimpico. Ho ottimi ricordi della mia avventura in giallorosso: ho vissuto una bella stagione alla Roma in prestito dal Wolfsburg nel 2011-2012. Anche a livello privato, questa città sarà sempre speciale per me. Pensate infatti che due anni fa mi sono sposato con mia moglie proprio a Roma. Ho ancora tanti amici là, in Italia in generale, e mi porto dietro moltissimi bei momenti sia come uomo che come calciatore di questa meravigliosa piazza”.

Sul futuro nuovamente in Italia: “Ho praticamente iniziato la mia carriera nel Palermo e, a essere onesti, un giorno mi vedrei sicuramente bene in una nuova esperienza in Serie A. Amo il calcio italiano, la cultura, il cibo, le persone. L’Italia ha un posto davvero speciale nel mio cuore. Allo stesso tempo, però, mi sto divertendo tantissimo al Siviglia e in questo momento penso solamente a lavorare duro e a giocare bene per il mio club. Ho la fortuna di far parte di una squadra importantissima, in un campionato straordinario come la Liga. Nel calcio, poi, mai dire mai: non posso sapere cosa mi riserverà il destino. Intanto, testa al ritorno con la Lazio”.

Siviglia-Lazio, serve un’impresa

La Lazio sarà chiamata all’impresa dopo la sconfitta all’Olimpico per 1-0 grazie al gol di Ben Yedder. Gli andalusi sono in un momento nero e domenica hanno perso anche contro il Villarreal, terz’ultimo, per 3-0. Questo alimenta le speranza di Inzaghi e dei suoi uomini che non voglio di certo fermarsi ai sedicesimi.


Continua a leggere