Juventus, Chiellini: “Voglio ritornare a Madrid per la finale. Il difensore migliore del mondo? Sergio Ramos”

| 19/02/2019 11:15

Juventus, Chiellini: “Voglio ritornare a Madrid per la finale. Il difensore migliore del mondo? Sergio Ramos”

Giorgio Chiellini, difensore e capitano della Juventus, ha parlato ai microfoni di Marca alla vigilia del match di andata di Champions League contro l’Atletico Madrid. Ecco le sue dichiarazioni:

Se la Champions è un’ossessione: “Un’ossessione no. Un obiettivo sì, ma con serenità. Sappiamo di non essere l’unica squadra. Ce ne sono altre 5-6 che la possono vincere. Pensare di essere favoriti sarebbe presuntuoso da parte nostra. Vogliamo giocare al Wanda Metropolitano il 20 febbraio e il primo giugno”.

Sull’Atletico Madrid: “Il sorteggio non è stato facile, ci è toccata una squadra molto simile a noi in quanto a valori, ideali e caratteristiche. La Juventus è un gruppo, una famiglia, una squadra unita che persegue il trionfo. Ora vogliamo vincere la Champions”.

RonaldoSull’arrivo di Ronaldo alla Juventus: “E’ stato importante perché ha coperto il buco lasciato da Buffon a livello di personalità, come esempio da seguire nella panchina. Solo un pazzo poteva avere dubbi sul fatto che avrebbe segnato e fornito assist. Grazie a Cristiano stiamo andando oltre i nostri limiti. Non pensavo fosse una possibilità, perché non pensavo che un club come il Real Madrid facesse partire un giocatore che fa la differenza e che dimostra ogni partita di essere il migliore del mondo”.

Sul difensore più forte: “L’Atletico ne ha uno come Godin. Quando non c’è lui, cambia completamente. Sergio Ramos è il migliore difensore del mondo. Penso che con Ramos in campo l’anno scorso non ci saremmo trovati avanti 3-0 al Bernabeu”.

Sul futuro dopo il calcio giocato: “La vita dell’allenatore è molto dura, molto più difficile di quella del calciatore. Ho giocato, viaggiato, trascurato la famiglia per anni. Immagina di doverlo fare pensando a 30 persone senza pensare a te stesso. Un allenatore può cambiare squadra ogni anno. Non c’è stabilità, devo avere una vocazione che ti spinge a farlo. Quando andrò in pensione mi prenderò un anno di relax”.

Atletico-Juventus, le probabili formazioni

Solito e classico 4-4-2 per Diego Simeone che lascia SavicLemar e Diego Costa in panchina. Ci sarà, al fianco di Griezmann, l’ex bianconero Morata che non avrà nessuna pietà se ci sarà da far gol. Saul sulla fascia destra. Massimiliano Allegri non può rischiare: in difesa si schierano i titolarissimi: Alex SandroChielliniBonucciCancelo. A centrocampo, dopo un turno di riposo, tornano Matuidi e Pjanic. Il terzo sarà Bentancur. In attacco invece, con Ronaldo e MandzukicBernardeschi è in vantaggio per un posto da titolare a discapito di Paulo Dybala.


Continua a leggere