Lazio-Siviglia, rissa e 4 accoltellati: due tifosi in codice rosso

Lazio Siviglia | Quella che doveva essere una tranquilla vigilia tra Lazio e Siviglia, si è tragicamente trasformata in una bufera. Intorno alle 21.30, nel Rione Monti, è infatti scattata una maxi rissa, che ha visto il ferimento di quattro persone, di cui uno in codice rosso. Il tutto sarebbe avvenuto tramite uso di coltelli, e i feriti sono stati immediatamente trasportati all’ospedale Santo Spirito. Una prima ipotesi è quella di uno scontro tra le due tifoserie ultrà. Due tifosi sono attualmente in codice rosso e in condizioni critiche, mentre altri due spagnoli sono in codice giallo.

La rissa: scoppiata nei pressi di un ritrovo laziale

La maxi-rissa sarebbe scoppiata nei pressi di un pub, noto per essere uno dei ritrovi più importanti per il tifo ultras laziale. La Digos sta indagando a fondo sulla questione, e il tutto potrebbe essere accaduto anche per consuetudine. Le due tifoserie infatti, sono rivali anche dal punto di vista politico, e non è da escludere l’ipotesi di un primo scontro seguito da un’azione punitiva in un secondo momento. Allo stadio, per assistere al match di Europa League, ci saranno circa 1800 tifosi spagnoli, i quali saranno ovviamente scortati sin dal pomeriggio.

Fonte La Gazzetta dello Sport