Berlusconi: “Vendita del Milan di una pulizia totale, nessun rientro di capitale”

| 14/02/2019 19:00

Berlusconi: “Vendita del Milan di una pulizia totale, nessun rientro di capitale”

Silvio Berlusconi, ex presidente del Milan ed attuale patron del Monza, è ritornato sulle dinamiche della sua cessione del club rossonero ai cinesi. Ecco quanto dichiarato ai microfoni di Rete 4“Per fortuna non mi faccio ferire dalle cose che non sono vere. Però per esempio, vi cito una cosa che ho letto anche in questi giorni riportata da un giornale, che diceva che avessi fatto rientrare in Italia dei capitali dall’estero attraverso la vendita del Milan. Le mie società non hanno mai avuto soldi all’estero, la vendita del Milan è stata di una pulizia totale”.

Milan, è tutto cambiato?

Da quella cessione a Yonghong Li il 13 aprile 2017 molte cose sono cambiate. Infatti il 21 luglio 2018 il fondo d’investimento americano Elliott ha prelevato il club dall’imprenditore cinese che non aveva saldato, dopo diverse prese di tempo, il debito nei confronti dei creditori a stelle e strisce. Da lì il licenziamento anche dei dirigenti Fassone e Mirabelli ed un riassetto societario totale che ha visto entrare vecchie glorie nell’organigramma, in primis Leonardo e Maldini. In ultimo l’ingaggio dell’ad storico dell’Arsenal, Ivan Gazidis. Man mano sono stati parzialmente risolti anche alcuni problemi finanziari e con l’UEFA. Continuano ad arrivare anche ponderati investimenti sul mercato che stanno permettendo a Gattuso, nonostante alcune avversità, di lottare per il 4° posto e per la finale di Coppa Italia.


Continua a leggere