C.Ronaldo esulta come Dybala, la Juventus non vuole perderlo

Si avvicina la Champions League per la Juventus, ovvero il terreno di caccia preferito da Dybala. Nell’ultima settimana ha fatto molto discutere il suo comportamento in panchina, lasciata in anticipo sul finale della partita col Parma. Allegri però ha voluto subito spegnere il caso, confermando le scuse dell’argentino a tutto lo staff e la squadra. Col Sassuolo però è partito ancora fuori, entrando soltanto a dieci minuti dalla fine. Il tecnico non ha parlato di una punizione, ma soltanto di una delle tante scelte tattiche per quella partita. Una partita chiusa, manco a dirlo, dal 2-0 di Cristiano Ronaldo che esultando ha mimato il famoso gesto della Dybala mask. Un segno di vicinanza verso il compagno, che l’ha subito ringraziato attraverso i social. Al prossimo gol magari, ipotizza Tuttosport, toccherà a Dybala esultare alla CR7, con la speranza che finiscano presto i due mesi di diugno.

Ritorna la Champions League, Dybala si sbloccherà?

L’ultima rete risale alla partita di Berna contro lo Young Boys (2-1) in Champions, dove con 5 centri totali è il miglior marcatore dei bianconeri. In campionato è andato a segno solo due volte, ma l’atmosfera europea potrebbe trasformarlo. La panchina col Sassuolo è servita per ricaricarlo e quando è subentrato, chiesto a gran voce dal pubblico, si è mosso bene e ha fatto intravedere segnali di ripresa. Prima dell’andata contro l’Atletico Madrid, Dybala dovrebbe tornare titolare venerdì sera contro il Frosinone per provare a riprendersi la Juventus. Il campo dice che il miglior partner di Ronaldo è Mario Mandzukic, ma il portoghese si scatena quando c’è anche la Joya nel tridente: 10 gol sui 20 realizzati. Dybala però è un ragazzo intelligente e in una posizione diversa si sta sacrificando per il bene della squadra, che infatti se lo tiene stretto sperando che recuperi in fretta.