Sampdoria, Tonelli: “Voglio una società che mi dia fiducia, pronto ad andare via”

Lorenzo Tonelli, difensore della Sampdoria, ha parlato a margine dell’evento “Una vita da social”. Ecco le sue dichiarazioni: “Io in questo momento penso ad essere un professionista e a dare il massimo in allenamento e, se il mister dovesse chiamarmi, anche in campo. Futuro alla Samp? Bisogna vedere cosa decidono le società”.

Sul fatto di non giocare per evitare il riscatto: “Questa io la chiamo politica. Non so se è vero o no, ma io penso solo ad allenarmi e se vengo chiamato in causa a giocare al massimo”.

Su ciò che lui vorrebbe: “Io voglio trovare una soluzione che vada bene a me e alla mia famiglia, una società che mi dia fiducia. Se sarà la Samp bene, altrimenti sarà un’altra società”.

Sul ko contro il Frosinone: “E’ obbligatorio ripartire, ma ora ci aspetta una gara difficile perché l’Inter è una squadra forte”.

Sul calo della Sampdoria: “Il calcio è fatto di momenti, sono situazioni che possono capitare. L’importante è ripartire e non pensare agli errori, ma farne tesoro. Dobbiamo ripartire dalla voglia di vincere”.

A fine stagione il calciatore tornerà con tutta probabilità a Napoli, gli azzurri poi proveranno a trovargli una sistemazione adeguata. Tra le squadre che lo hanno cercato a gennaio c’erano Bologna e Parma. I ducali, con l’addio di Bastoni che tornerà all’Inter, potrebbe tornare a farci un pensiero.