Sala non è morto per annegamento, ecco il vero motivo

Sala motivo morte | Lo scorso 8 febbraio, dopo 17 giorni di ricerche dalla scomparsa del 21 gennaio, era stato trovato il corpo di Emiliano Sala. A comunicarlo, dopo i test del DNA, la polizia britannica. Ancora nessuna traccia invece del corpo del pilota, unica altra persona a bordo del piccolo piper. Oggi, secondo quanto riferito dai media britannici, il calciatore non sarebbe morto per annegamento nonostante sia precipitato in mare. Il decesso infatti sarebbe avvenuto per ferite a testa e busto. Intanto il Nantes ha chiesto i soldi del trasferimento (17 milioni di sterline) dell’argentino al Cardiff, il cui presidente ha così chiuso: “Ci sono delle operazioni di ricerca in corso e pagheremo quando pensiamo che sia il momento giusto per farlo. Il Cardiff non ha mai detto che non pagherà”.

Dramma Sala, arrestati due tifosi che ne hanno infangato la memoria

Durante la sfida di Premier League tra Southampton e Cardiff, come riferisce il Daily Maildue tifosi della squadra di casa si sono infatti macchiati di vilipendio alla memoria di Sala, mimando il gesto dell’aeroplano con lo scopo di offendere i tifosi ospiti. Per loro sfortuna però, la scena è stata ripresa dalle telecamere di sicurezza e da alcuni cellulari, consentendo l’intervento immediato degli steward dello stadio che hanno poi favorito l’intervento della polizia al fine di fermarli ed identificarli.