Si è parlato anche del futuro del VAR nel 43° Congresso dell’UEFA oggi a Roma

VAR Arbitro | Dopo le novità annunciate in questi giorni dall’arbitro Rosetti, principalmente attinenti al rapporto fra direttore di gara e giocatori nell’uso dello strumento VAR, oggi la materia si arricchisce di altri spunti molto interessanti. Il 43° Congresso dell’UEFA è stata sì l’occasione per la rielezione di Ceferin, a capo del massimo organo continentale almeno fino al 2023, ma anche un momento nel quale statuire la maggiore applicazione del VAR alla Champions League.

Novità sul VAR

La novità consiste nell’utilizzo dei maxi-schermi per spiegare loro la decisione presa al momento anche grazie all’ausilio dell’impianto audio dello stadio, attraverso il quale l’arbitro potrà anche chiarire il tutto a mezzo voce. Come accade, per spiegarci, nel football americano. Secondo il Corriere della Sera, tale novità non atterrà solo alla Champions League ma verrà estesa anche alla Serie A.

UEFA, obiettivo Superlega

Il massimo torneo europeo diventerà sempre più un campionato, sul modello di quella Superlega organizzata dai club dalla quale l’UEFA resterebbe fuori. Infatti si passerà da un format a quattro gironi composti da otto squadre, mentre oggi sono 8 da 4: in attesa di capire se saranno gironi ad andata e ritorno, quanti passeranno alla fase successiva e quindi da quale step si comincerà con la fase finale, è sicuramente ipotizzabile un avvicinamento al modello di campionato europe.

 

 

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore