Roma, Monchi: “Chiedo scusa ai tifosi, è il giorno più brutto della mia vita. Su Di Francesco…”

| 30/01/2019 21:30

Roma, Monchi: “Chiedo scusa ai tifosi, è il giorno più brutto della mia vita. Su Di Francesco…”

Monchi, direttore sportivo della Roma, ha parlato attraverso i canali ufficiali del club giallorosso dopo la pesantissima sconfitta in Coppa Italia per 7-1 contro la Fiorentina. Ecco le sue dichiarazioni:

Sulla sconfitta: “Forse la più difficile, per me è il giorno più difficile nella mia storia di direttore sportivo, mai ho vissuto una partita così. È dura. Bisogna solo chiedere scusa ai tifosi, tutti, perché immagino come stanno e loro sentono questa maglia come nessuno. Oggi posso chiedere solo scusa. Non è un giorno per fare valutazioni, dobbiamo aspettare. Ora posso solo chiedere scusa scusa scusa scusa”.

Sul fatto che si sia toccato il fondo: “Non credo che nessuno dei giocatori volesse giocare male, oggi è andato tutto storto. Sono stato nello spogliatoio prima della partita, i giocatori volevano vincere. Credo che nelle ultime 5/6 partite, se ci scordiamo il secondo tempo di Bergamo, la squadra non stava facendo male”.

Sull’esonero di Di Francesco: “Non è un giorno per fare valutazioni, dobbiamo aspettare. Abbiamo provato tutto, credo che loro abbiamo bisogno del loro tempo, nessuno oggi è felice e tranquillo e quindi non è il giorno per andare lontani da loro ma bisogna stare con loro e lo staff tecnico. Bisogna essere insieme per uscire da questa situazione, non credo che oggi sia giorno per punire di più, la punizione c’è già stata in campo”.


Continua a leggere