Inter, Spalletti: “Domani dobbiamo mettere il massimo. Perisic ha avuto personalità, sulle richieste di cessione”

| 30/01/2019 19:30

Inter, Spalletti: “Domani dobbiamo mettere il massimo. Perisic ha avuto personalità, sulle richieste di cessione”

Luciano Spalletti, allenatore dell’Inter, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di Coppa Italia contro la Lazio in programma domani sera alle 21.00. Ecco le sue dichiarazioni:

Su ciò che fare per superare il brutto momento: “Basta mettere tutto quello che abbiamo e nelle ultime gare non ci siamo riusciti. Lo sforzo deve essere quello di metterci il massimo”.

Sulla Lazio: “La Lazio è tecnica e carica di qualità, specie da metà campo in su. Quella sera eravamo riusciti a creare diverse situazioni, a riempire la partita e dobbiamo essere in grado di farlo nuovamente”.

Se Cedric sarà dal 1′ in campo: “Difficile, ci vogliono certe conoscenze anche se ha fatto vedere di poter fare anche l’esterno a tutta fascia, ha dei buonissimi piedi quando scende e ci può far comodo. Giocheremo diverse gare e qualcuno dovrà tirare il fiato per forza”.

Sulle voci di mercato: “Io con i giocatori ci parlo più di tutti, li conosco meglio di tutti e quello che so non lo racconto al di fuori dello spogliatoio. Su alcuni giocatori mi sembra si sia un po’ esagerato. Perisic ha avuto la personalità di chiedere la cessione, Vecino non lo ha mai fatto. Ivan ha avuto difficoltà nella scelta perché è stato messo di fronte a una tentazione, ma già oggi era molto diverso da ieri”.

Sulle tante richieste di cessione: “Miranda aveva richieste e poteva andar via, ma non lo ha mai chiesto direttamente. Quanto a Candreva casco dalle nuvole, non gli ho mai sentito dire di voler cambiare aria. Situazioni importantissime gli sono state messe a disposizione, a lui come a tutti gli altri. Appena finisce il mercato tornerà tutto a posto. Ci sono discorsi che non si possono evitare, sembravano anche più importanti del calcio giocato. Abbiamo sentito per settimane cinquanta nomi, non ne è arrivato neppure uno. Lo avevo detto fin dall’inizio che non sarebbe successo niente e lo ha anche ripetuto Zhang a cena l’altra sera. Da qui a giugno di vita ce n’é tanta…”.

Sulle condizioni di Keita: “Difficile che rientri per la gara contro il Bologna. E’ in via di guarigione”.

Sui tifosi: “Ci danno sempre un qualcosa in più. Quando una gara sembra destinata a finire in un modo, ci sono loro che vengono a scuoterci”.

Sulla squalifica di Politano: “Per Matteo mi dispiace molto, a fine match era al massimo del dispiacere. Il fallo lo aveva ricevuto, ma abbiamo accettato le due giornate di stop”.


Continua a leggere