Calciomercato Milan, rilancio per Pato: l’arresto del presidente del Tianjin cambia le coseCalciomercato Milan Pato

Calciomercato Milan Pato| Una voce di mercato aveva caratterizzato l’inizio di questa sessione invernale del calciomercato del Milan. Si parlava di Zlatan Ibrahimovic, che ha poi rinnovato il suo contratto con i Los Angeles Galaxy. Un sogno svanito che poteva però portare ad un altro ritorno: quello di Alexandre Pato. Anche in questo caso tutto sembrava esser saltato ed invece il rilancio arriva proprio in queste ore direttamente dalla Cina.

L’attaccante del Tianjin Quanjan vuole lasciare la Cina e pur di farlo è addirittura disposto a ridursi l’esoso ingaggio che percepisce attualmente nel campionato asiatico. Le mete da lui preferite attualmente sono due: il ritorno in patria, dunque nel campionato brasiliano, o al Milan, dove c’è quel Leonardo con il quale il legame è fortissimo.

Ciò che adesso fa la differenza è la situazione inerente al presidente del club cinese. Shu Yuhui, proprietario del Tianjin Quanjian, è stato accusato di aver fatto falsa propaganda con una sua azienda ed è stato arrestato insieme ad altri manager. Ora, coi problemi del patron e con gli stipendi che arrivano con una certa difficoltà, i big, come Pato, possono partire anche a un prezzo più basso rispetto a quello della clausola fissata sui 25 milioni di euro.