Napoli, Ancelotti: “Qui per mettere la ciliegina sulla torta. Formazione? Non la so nemmeno io”

| 10/12/2018 18:57

Napoli, Ancelotti: “Qui per mettere la ciliegina sulla torta. Formazione? Non la so nemmeno io”

Napoli conferenza stampa Ancelotti | Carlo Ancelotti, tecnico del Napoli, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia dell’ultima partita dei gironi di Champions League contro il Liverpool. Ecco le sue dichiarazioni:

Sull’arbitraggio di domani: “Bisogna essere preoccupati il giusto, se l’arbitro fa danni è più probabile andar fuori. Dal punto di vista tattico non so cosa farà il Liverpool, so benissimo cosa dobbiamo fare noi per vincere questa partita. La partita di andata ci ha dato ancora più fiducia e convinzione anche per questa, non so se ci ripeteremo ma è quello che vogliamo fare”.

Su come scendere in campo: “E’ una partita che non so come interpreterà il Liverpool, sappiamo però l’intensità che ci mettono. Saremo concentrati su quello che dovremo fare, siamo qui per fare la nostra partita e non giocheremo con meno intensità. Il calcio è entrambe le fasi, giocando bene in attacco e in difesa avremo grandi possibilità di passare il turno. Sappiamo cosa ci giochiamo, abbiamo dimostrato personalità in questo girone e c’è da fare un ultimo step. Impossibile affrontare certe gare con superficialità, la gara di andata ci ha insegnato tante cose e vogliamo fare una partita simile”.

Sulla gara: “Non è una gara spartiacque perché non ho bisogno di sapere se la mia squadra è forte o no. Questa gara serve a capire se andremo avanti in Champions League o meno. Abbiamo già fatto qualcosa di straordinario, ma la nostra stagione andrà avanti al massimo della convinzione in ogni caso ed in tutte le competizioni. Ovviamente ci auguriamo che le gare da giocare siano sempre in Champions League”.

Sull’Anfield: “E’ uno stadio bellissimo, il clima è tra i migliori al mondo per la passione dei tifosi. Fantastico per noi e per i nostri calciatori, tutti vorrebbero giocare in stadi fantastici come questo. Ci saranno tanti tifosi azzurri presenti e 40 milioni nel mondo”.

Sulla chiusura del girone: “Si decide la qualificazione domani, ma c’è la consapevolezza che ce l’andiamo a giocare con un piccolo vantaggio. La torta è stata fatta, speriamo di mettere la ciliegina sopra”.

Sulla difficoltà della gara: “Ogni gara è difficile e lo dimostra il Liverpool che ha avuto non pochi problemi a Belgrado contro la Stella Rossa. E’ una gara aperta, tutti vogliono vincere in questa competizione. Mi devo concentrare su altro, non avrò l’opportunità di vedere il Paris Saint Germain in diretta”.

Sulla formazione: “Fate bene a non chiederla, perché in questo momento non la so nemmeno io. C’è la felicità e l’orgoglio di essere qui, sarà difficile ma appassionante. Ci siamo preoccupati, cioè prima, ora dobbiamo solo giocare”.

Napoli, tutte le combinazioni per qualificarsi

Ecco tutte le combinazioni che permetteranno al Napoli di qualificarsi agli ottavi:

In caso di vittoria: qualificati agli ottavi come primi del girone, a prescindere dal risultato del PSG.

In caso di pareggio: qualificati agli ottavi come primi del girone (in caso di pareggio o sconfitta del PSG) o come secondi (in caso di vittoria del PSG).

In caso di sconfitta: perde con un gol di scarto, ma segnando almeno un gol (e il PSG vince o perde con la Stella Rossa) o segnando almeno tre gol (se il PSG pareggia con la Stella Rossa) o perde 1-0 o con più di un gol di scarto, ma il PSG perde contro la Stella Rossa.


Continua a leggere