Calciomercato Milan: un attaccante ed un centrocampista in arrivo

Notizie Milan: Ibrahimovic addio, le soluzioni non mancano. Tramontata la pista Ibra, si virerà su altri nomi ma non si perderanno di vista gli obiettivi.

Come riportato da La Gazzetta dello Sport, oltre a Paquetà, a Gattuso servono un attaccante e un centrocampista in più. Lo ha detto il tecnico rossonero tra le righe, ci ha messo il punto esclamativo Leo:

«Al momento la squadra è quarta, e non dobbiamo dimenticarci delle difficoltà da cui siamo partiti, e dei tanti infortunati. Con un centrocampista in più ed un innesto in attacco questa squadra può migliorare, la proprietà vuole intervenire ma ci sono dei paletti da rispettare. Purtroppo il Fair Play finanziario è diventato un puzzle, difficile da capire: dobbiamo aspettare e capire cosa fare».

Al suo posto le soluzioni sono tre: il ritorno di Pato, l’arrivo di Kouamè o il ritorno di Balotelli. Se la testa via appare la più semplice a perseguire ma anche la più improbabile (per i cattivi rapporti con i tifosi), le prime due sono strate tortuose da perseguire. Su Pato, infatti, c’è anche il forte interesse dell’Everton. Difficile, invece, strappare Kouamè a gennaio al Genoa nonostante l’inserimento di Bertolacci e Montolivo nella trattativa.

Notizie Milan: Fabregas o SensiCalciomercato Inter Cesc Fabregas Chelsea

Dall’infortunio di Biglia in poi, si sa, il Milan è alla ricerca di un profilo che possa colmare il vuoto lasciato dall’argentino in cabina di regia. La crescita continua di Bakayoko ha rimandato l’urgenza, ma le caratteristiche del francese non corrispondono al regista che manca a Gattuso. Per questo, il nome più caldo è quello di Fabregas, che al Chelsea non trova spazio. Lo spagnolo ed il Milan sono stati molto vicini in più di un’occasione. Leonardo conferma: «Abbiamo valutato, visto le possibilità, ma senza affondo. Stiamo studiando le condizioni».

Già, perché Fabregas ha un contratto in scadenza il prossimo giugno: per lasciarlo partire subito, gli inglesi chiedono una cifra compresa tra i 10 e i 12 milioni di euro; al Milan servirebbe uno sconto, anche in ottica FFP. L’affondo, allora, potrà scattare solo una volta che i due club avranno raggiunto un’intesa sulle cifre.

L’alternativa resta Sensi del Sassuolo: gli emiliani lo considerano ufficialmente incedibile, la scintilla per far cambiare idea a Squinzi potrebbe arrivare da un’offerta pesantissima che il Milan in questo momento non può presentare.