Lazio, ritiro punitivo: c’è molto malumore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:15

Notizie Lazio, ritiro punitivo: c’è molto malumore

Ultime Lazio: la notizia del ritiro non è stata presa bene. Come riportato da Il Corriere dello Sport, il ritiro non è “punitivo”. Tuttavia, in casa Lazio, quando sul pullman Peruzzi ha annunciato la misura scelta dalla società, c’è stato qualche malumore. La squadra si sente stressata, sotto attacco. Il periodo è delicato.

A pesare è stata soprattutto la sfuriata di Lotito, con il conseguent efaccia a faccia. Per questo c’è chi teme che il ritiro sia un regolamento di conti. Simone Inzaghi cercherà di riportarlo ad un tentativo di dialogo. Niente di drammatico.

La Lazio ha mandato un messaggio chiaro ai suoi calciatori con il ritiro: atteggiamenti come quelli visti a Verona non sono più tollerabili. L’entrata in scena di Lotito non è stata assorbita serenamente dal gruppo, il suo blitz dopo il pareggio contro il Milan potrebbe essere stato un boomerang.

Anche per questo toccherà ancora una volta ad Inzaghi trasformare questo ritiro in aggregativo, da punitivo che sembra. Dovrà trovare le parole giuste per far tornare la Lazio.

Da Inzaghi ad Inzaghi

La situazione è molto simile a quella che sta vivendo Pippo Inzaghi a Bologna. Anche in questo casa la socetà ha deciso di mandare il gruppo in ritiro per uscire da un momento delicato.