Juventus, Allegri: “Domani non ci sarà Alex Sandro, serve attenzione per la Fiorentina. Dybala? Segnerà”

| 30/11/2018 12:30

Juventus, Allegri presenta la sfida con la Fiorentina in conferenzaJuventus Allegri Genoa

Juventus Allegri Conferenza| Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, è intervenuto in occasione della conferenza stampa in vista della partita di domani contro la Fiorentina.

Per noi domani sarà come tante altre partite, agguerrita e pronta batterci. Domani le prime 3 squadre del campionato giocano tutte in trasferta e noi dobbiamo trarne vantaggio. Una città intera sosterrà Firenze, anche noi dobbiamo essere entusiasti e imporre la nostra tecnica e personalità. Domani tutti possono giocare, sia Bentancur che Matuidi e Pjanic, da capire gli ultimi due come stanno. Anche quadrato può fare la mezz’ala destra. Rientreranno Bernardeschi e Douglas Costa, così come De Sciglio. Out Khedira e Alex Sandro, da valutare invece Emre Can, potrebbe venire in panchina, da settimana prossima invece potrà giocare. E’ un pezzo di campionato, dunque sono 20 giorni importanti. Pensiamo a domani, partita difficile da vincere, ma che dobbiamo portare a casa. Poi avremo ovviamente partite complicate come quelle con l’Inter e con lo Young Boys, adesso però la cosa più importante è Firenze.

Ronaldo e Mandzukic? Nel calcio è semplice, quando dei calciatori trovano l’alchimia giusto tutto va per il meglio. Ronaldo sta diventando fondamentale, anche se tutti se lo aspettavano. Dybala? Hanno bisogno, con Mandzukic, di spazio e di un terzo che entri e che loro fanno inserire libero. Ho sempre sostenuto che Paulo è un giocatore che deve fare il tuttocampista, nella costruzione del gioco riesce ad arrivare a chiudere l’azione. All’interno del gioco della squadra è fondamentale. Prima ne avevamo uno avanti, ora ne abbiamo due e per le loro caratteristiche tra loro e i centrocampisti ce ne vuole uno, quello è Paulo. 

Sicuro non vedremo la stessa squadra di mercoledì. Avremo una settimana di tempo per recuperare, poi un tour de force. Adesso qualcosina si cambierà. Domani a sinistra giocherà  uno tra Cancelo e De Sciglio. Ronaldo non mi ha mai chiesto di riposarmi, sta bene fisicamente e troveremo il modo di farlo riposare quando ci saranno partite ravvicinate”.

 


Continua a leggere