Milan, Paquetà: “Sogno l’Italia, ho già parlato con Kakà”

| 30/11/2018 21:30

Paquetà, prossimo di mercato del Milan, ha già parlato da vero rossonero e per di più con Kakà

Calciomercato Milan Paquetà | Un ringraziamento al Flamengo, che lo ha cresciuto come uomo e come calciatore, per avergli dato l’opportunità di inseguire i suoi sogni ed obiettivi, restando per sempre nel suo cuore. Tante finali vinte negli anni, successi condivisi tutti con la tifoseria che lo ha allevato assieme alla società. Ora però c’è l’Italia e soprattutto il Milan per Paquetà: “Conosco solo la parola ‘Grazie’, poi cercherò di mettermi in pari con la lingua. Ma già sto imparando. Il trasferimento? Lo vivrò al meglio, vedremo cosa accadrà. Magari piangerò a vedere i tifosi del Flamengo, è possibile”.

Nel frattempo però ha già provato a parlarne con chi l’Italia la conosce: “Mi hanno dato qualche consiglio e spiegato un paio di cose. Mi hanno consigliato di essere deciso e convinto dei miei mezzi, anche se sono una persona timida di base. Volerò in Italia nei prossimi giorni per gli ultimi dettagli. Ora voglio chiudere col Flamengo nella migliore maniera possibile”. 

È famoso per i balletti, seguito tantissimo dal padre, dalla madre e dalla moglie in tutti gli aspetti della sua vita, a cominciare dalla scelta di lasciare il Brasile, sofferta ma alla fine condivisa da tutto il suoi entourage. Smaltiti i problemi fisici, ora è tempo di ballare: “Quando segno sono sempre molto felice, sempre ‘ballerino’ con le esultanze. Non farò differenze nemmeno in Italia. Vedremo se qualcuno si metterà al mio fianco a fare qualche balletto (ride, ndr)”. Ha già capito anche il carattere di qualche compagno di squadra: “Già so che sarà difficile far ballare dopo un gol gente come Higuain…”, conclude ridendo.

 


Continua a leggere